La TV è il mondo di SKY. Non potevamo non dedicarle un'area.

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor giovedì 31 agosto 2017, 9:51

Kevin Lee: “Contro Tony Ferguson il vero titolo dei 70 kg”

Il titolo dei pesi leggeri UFC è detenuto dalla superstar Conor McGregor, ma il suo prossimo sfidante potrebbe uscire dalla sfida per il titolo interim tra Kevin Lee e Tony Ferguson

La categoria dei pesi leggeri UFC sembra versare in uno stato di stasi per la rincorsa al titolo. Questo perchè l’attuale campione Conor McGregor non ha più difeso quella cintura dopo averla vinta battendo Eddie Alvarez per TKO al secondo round nel novembre de 2016, a causa dei suoi impegni mediatico-sportivi nel “Money Fight” contro il pugile Floyd Mayweather jr.

Questa attuale stasi però sembra dover cambiare ad UFC 216, il prossimo 7 ottobre, quando i top fighter di categoria Kevin Lee e Tony Ferguson si sfideranno per il titolo interim UFC pesi leggeri (70 kg).

Durante una recente intervista Kevin Lee ci ha tenuto a sottolineare come la sfida con Ferguson è l’unica sensata e meritocratica in questo momento, tanto da dover essere considerata agli occhi di tutti come valida per il titolo ufficiale e non quello interim:

Credo che per tutti i fan di lunga datae e per chiunque ne capisca, questo è il vero titolo dei pesi leggeri. Conor McGregor ha un solo match in questa categoria [il titolo contro Alvarez], Tony [Ferguson] ne ha dieci o undici, io ne ho nove o dieci. Questo incontro è per il vero titolo dei pesi leggeri perché abbiamo molti incontri in categoria e abbiamo già affrontato tutti i top contender.

Anche se guardi a qualcuno come Conor [McGregor], ha battuto un solo atleta nei 70 kg [Eddie Alvarez]. Khabib [Nurmagomedov, altro top fighter in lizza per il titolo] non ha ancora battuto nessuno nella top 10. Quindi il nostro incontro sarà per il vero titolo dei pesi leggeri e penso che sia quello che la gente vuole vedere, vuole vedere che si vada avanti, vogliono vedere nuovo sangue, vogliono vedere la nuova generazione.

L’UFC, si sta muovendo in quella direzione, sanno che io sono la nuova generazione qui fuori. Metterò Tony giù e gli mostrerò anche tutto il resto.


Stando alle ultime dichiarazioni del presidente UFC Dana White, l’attuale campione e superstar della compagnia Conor McGregor, al suo rientro nell’ottagono sarebbe più interessato ad affrontare il succitato Khabib Nurmagomedov in Russia, piuttosto che il vincente di questo titolo ad interim.

Ma con l’istituzione di questa “cintura provvisoria” una sfida titolata di riunificazione sembrerebbe nell’immediato più realizzabile meritocraticamente parlando, piuttosto che accontentare i capricci russi del campione.

Un match contro McGregor mi eccita dal punto di vista della promozione e di tutto il contorno, ma l’incontro in quanto tale sarebbe il match più facile per quanto mi riguarda… ho intenzione di mettere le mani su quell’uomo e gettarlo via. È anche piccolo. Piccolo e magro. Sta diventando sempre più piccolo, giorno dopo giorno. Ed io sto solo iniziando a diventare grande.

Staremo a vedere se sarà proprio Lee a vincere il titolo ad interim e se in poco tempo sarà sempre lui ad affrontare il legittimo detentore del titolo, disponibilità di McGregor permettendo.
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor venerdì 1 settembre 2017, 8:52

Andre Berto: “Voglio conquistare il titolo UFC”

L’ex campione mondiale di boxe Andre Berto ha dichiarato la sua intenzione di dedicarsi full-time alle MMA, lasciando la Noble Art e “pungolando” Dana White

Andre Berto in UFC? Il pugile ex iridato WBC, IBF e WBA (solo ad interim), dopo aver assistito al “Money Fight” tra Floyd Mayweather Jr. e Conor McGregor, ha espresso la propria volontà in una fugace, ma al tempo stesso clamorosa, dichiarazione a TMZ:

Dana White tu mi conosci, sai che parte della mia famiglia è nelle MMA, voglio combattere in UFC, Dana White chiamami. Andrò in UFC!

Voglio essere il primo combattente a vincere sia una cintura mondiale di Boxe sia quella UFC. Voglio il titolo, non è mai successo, chiamami!

In realtà Andre ha parzialmente sbagliato riguardo al sopracitato record: la prima ed unica boxer ad aver ottenuto entrambi i titoli quasi 2 anni fa è stata Holly Holm. Per quando riguarda gli uomini invece Berto ha ragione, potrebbe provare lui stesso a sfatare questo tabù, se le donne rappresentate dalla Holm hanno avuto successo in UFC, gli uomini, i quali hanno un nome dalla caratura di James Toney come alfiere, grande pugile ma dal percorso fallimentare nelle MMA (nel 2010 fu sottomesso al primo round da Randy Couture a UFC 118, nell’unica prestazione in gabbia di “Lights Out”), hanno profondamente deluso.

Andre Michael “The Beast” Berto (31-5) – USA/Haiti – nato il 7 settembre 1983 a Winter Heaven in Florida (USA), alto 169 cm, con un allungo di 174, rappresenta uno dei massimi esponenti del pugilato moderno, con 24 dei suoi successi sono avvenuti per KO! Da dilettante ha vinto il bronzo ai mondiali di Bangkok nel 2003, partecipando anche alle Olimpiadi del 2004 ad Atene, da professionista si è fregiato dei titoli lineari WBC e IBF e di quello ad interim WBA nei pesi welter – 66,7 kg. Pugile dalla mascella di granito (ha perso solo 2 volte per KO) e molto aggressivo, è rimasto imbattuto per i primi sette anni della sua ottima carriera.

Andre Berto è membro di una famiglia di cagefighters: suo padre Dieuseul, ex kickboxer, ha combattuto a UFC 10 uscendo sconfitto da Geza Kalman nel 1996, sua sorella Revelina ha fatto parte del cast del TUF 18, ma soprattuto suo fratello James Edson detto “Little Tiger” ha combattuto in Strikeforce ed in Bellator con alterne fortune.

Riuscirà Andre ad ottenere una chiamata in UFC a quasi 34 anni? Ha praticamente la stessa età del grande kickboxer Gokhan Saki (prossimo all’esordio il 23 settembre), il quale però aveva già un’esperienza (fallimentare) di un solo match nel 2004. Il boxer soprannominato “La Bestia” adeguatamente impostato potrebbe entrare a far parte del roster dei pesi piuma, visto che ha sempre combattuto nelle 147 libbre (66,7 kg), limite massimo dei welterweight nella boxe.

Assisteremo ad un’altra impresa sportiva? Staremo a vedere.

Immagine
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor sabato 2 settembre 2017, 11:05

Conor McGregor vuole il rematch nella gabbia?!

Ormai archiviato il match di Boxe con Floyd Mayweather, Conor McGregor ha rilasciato delle dichiarazioni che potrebbero rivelare le sue prossime intenzioni

Dopo un’attesa interminabile, il match di boxe tra Conor McGregor e Floyd Mayweather si è finalmente disputato e tutti abbiamo visto come è andato a finire.
A quasi una settimana dal “Money fight” però, “The Notorious” ha rilasciato delle dichiarazioni che dovrebbero far riflettere…

Ho sempre detto che lui non fosse un combattente, ma un pugile. Dopo essere stato sul ring con lui posso dire che è senza dubbio un valido combattente. È molto forte nel clinch, sa gestire molto bene gli spazi ed ha degli ottimi movimenti con la testa. Ha delle caratteristiche molto interessanti che potrebbe portare di sicuro in un match di MMA.

Chiacchiere da bar o Conor McGregor ha già in testa di chiedere una rivincita all’interno della gabbia dell’UFC? Ancora non possiamo saperlo ma, considerando il fiuto per gli affari di entrambi gli atleti in questione, questa potrebbe essere un’ipotesi più che plausibile.
In fondo all’inizio in quanti credevano alla possibilità di un match di boxe tra i due?

Immagine

_______________________________________________________________________________________________

UFN 115 “Volkov vs. Struve” stasera a Rotterdam

Si riparte! Dopo una pausa di 28 giorni l’Ultimate Fighting Championship torna con UFN 115, stasera, sabato 2 settembre. La card olandese colma di fighters provenienti dal Vecchio Continente con una piccola “colonia russa” a farla da padrone, è composta da 12 sfide, 4 nella main card, inizio alle ore 21:00 nel nostro Paese:

Alexander Volkov vs. Stefan Struve: main event nei pesi massimi – 120 kg. “Drago” Volkov (28-6) – Russia – ex campione Bellator MMA al terzo match in UFC, ha per adesso solo vittorie nel suo finora breve percorso nella promotion, battendo all’esordio Timothy Johnson per split decision e Roy Nelson per unanimous decision, ha ben figurato. A battagliare con lui nell’arena ci sarà “Skyscraper” Struve (28-8) – Olanda – idolo di casa voglioso dopo le vittorie su “Bigfoot” Silva (KO) e Daniel Omielanczuk (sottomissione) di dimostrare ai suoi connazionali ed al mondo intero di che pasta è fatto! Faida tra giovani giganti europei!

Siyar Bahadurzada vs. Rob Wilkinson: co-main event, pesi welter – 77kg. “The Great” Bahadurzada (22-6-1) – Afghanistan/Olanda – uno dei più sfortunati fighters della storia delle MMA mondiali tornerà nell’ottagono dopo circa 17 mesi… Reduce dalla bella vittoria su Thatch al terzo round via sottomissione se la vedrà con “Razor” Wilkinson (11-0) – Australia – imbattuto newcomer che sostituirà il suo omologo Abu Azaitar.

Marion Reneau vs. Talita Bernardo: pesi gallo – 61 kg. “The Belizean Bruiser” Reneau (7-3-1) – Belize/USA – torna dopo 5 mesi a seguito del pareggio maggioritario con Bethe Correia, ad attenderla l’avversaria last second rimediata da UFC al posto dell’ex campionessa dei pesi piuma spogliata della corona De Randamie, ancora alle prese con problemi fisici che corrisponde al nome di Talita Bernardo (5-1) – Brasile – novellina dal talento ancora in fase embrionale.

Leon Edwards vs. Bryan Barbarena: pesi welter – 77 kg. “Rocky” Edwards (13-3) – Giamaica/Inghilterra – in serie positiva da tre incontri (Waters, Tumenov e Luque), ha intenzione di allungare la propria striscia contro “Bam Bam” Barbarena (13-4) – USA – vittorioso contro Joe Proctor nella sua ultima uscita. Match che aprirà la main card.

Nella ricca card preliminare da 8 incontri assisteremo a:

Darren Till vs. Bojan Velickovic: pesi welter – 77 kg. Till (14-0-1) – Inghilterra – miglior prospetto della nazione britannica assieme a Tom Breese è finora imbattuto in carriera, viene da una vittoria contro Ayari, match in cui ha fallito però il peso. A guerreggiare con lui ci sarà “Serbian Steel” Velickovic (15-4-1) – Serbia – reduce da una vittoria via KO su Musoke, ha voglia di bissare il successo. Incontro che chiuderà la preliminary card.

Mairbek Taisumov vs. Felipe Silva: pesi leggeri – 70 kg. “Beckan” Taisumov (25-5) – Russia – ha un cammino in UFC più che positivo, unica sconfitta per split decision contro Prazeres 3 anni fa! Da allora solo vittorie, 4 di fila contro Bandel, Christodoulou, Patrick ed Hadzovic vincendo nelle ultime due il bonus Performance of the Night! Ad attendere nell’ottagono “Newcomer Killer” ci sarà Felipe Silva (8-0) – Brasile – esperto thai boxer dal record perfetto nelle MMA. Duello tra outsiders nelle 155 libbre.

Rustam Khabilov vs. Desmond Green: pesi leggeri – 70 kg. “Tiger” Khabilov (21-3) – Russia – il campione mondiale di Combat Sambo ha inanellato una striscia vincente di 4 sfide con Norman Parke, Chris Wade, Leandro Silva e Jason Saggo, battuti tutti per decisione unanime! A sfidarlo sarà “The Predator” Green (20-5) – USA – wrestler NCAA, ex Bellator MMA e Titan FC, che ha sconfitto al suo esordio in Ultimate Fighting Championship il pericoloso Josh Emmett! Russia vs. USA.

Bojan Mihajlovic vs. Abdul–Kerim Edilov: pesi massimi-leggeri – 93 kg. Mihajlovic (10-5) – Serbia – distrutto da Francis Ngannou all’esordio via KO al primo round nei pesi massimi, ha subìto la stessa sorte da Christensen al terzo round nelle 205 libbre, a forte rischio taglio sembra essere l’avversario giusto per lanciare Edilov (16-4) – Russia – anch’egli campione di Combat Sambo ed oggetto misterioso della divisione dei light heavyweight (ha firmato nel 2015 ma esordirà proprio in questo evento), ma atteso da molti come progetto di campione, proveniente da 11 vittorie consecutive, il suo debutto incuriosisce tanto.

Mike Santiago vs. Zabit Magomedsharipov: pesi piuma – 66 kg. “Little Bully” Santiago (21-9) – USA – fresco vincitore del Dana White’s Contender Series 7, testerà le capacità di Magomedsharipov (12-1) – Russia – al debutto in UFC. Colui che ha fatto brillare gli occhi in tutta Russia, former ACB, definito da alcuni membri del suo team come Mark Henry, Marlon Moraes e Frankie Edgar il futuro campione delle 145 libbre! Sfida tra talenti emergenti.

Questo l’elenco completo di UFC Fight Night 115 (UFN 115) di domani:

CARD PRINCIPALE

Alexander Volkov vs. Stefan Struve (-120 kg)
Siyar Bahadurzada vs. Rob Wilkinson (-77 kg)
Marion Reneau vs. Talita Bernardo (-61 kg)
Leon Edward vs. Bryan Barbarena (-77 kg)

CARD PRELIMINARE

Darren Till vs. Bojan Velickovic (-77 kg)
Mairbek Taisumov vs. Felipe Silva (-70 kg)
Michel Prazeres vs. Mads Burnell (-70 kg)
Rustam Khabilov vs. Desmond Green (-70 kg)
Francimar Barroso vs. Aleksandar Rakic (-93 kg)
Mike Santiago vs. Zabit Magomedsharipov (-66 kg)
Bojan Mihajlovic vs. Abdul-Kerim Edilov (-93 kg)
Thibault Gouti vs. Andrew Holbrook (-70 kg)


La card si svolgerà oggi sabato 2 settembre, presso l’Ahoy Rotterdam in Olanda.

Immagine
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor domenica 3 settembre 2017, 10:48

UFC Fight Night 115 “Volkov vs. Struve”: Risultati rapidi

Risultati dell’evento “UFC Fight Night 115: Volkov vs. Struve” del 2 settembre 2017 a Rotterdam (Olanda)

Alexander Volkov batte Stefan Struve
TKO (Pugni) – Round 3 – 3:30

Siyar Bahadurzada batte Rob Wilkinson
TKO (Pugni) – Round 2 – 3:10

Marion Reneau batte Talita Oliveira
TKO (Pugni) – Round 3 – 4:54

Leon Edwards batte Bryan Barberena
Decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28) – Round 3 – 5:00

Darren Till batte Bojan Velickovic
Decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) – Round 3 – 5:00

Mairbek Taisumov batte Felipe Silva
KO (Pugno) – Round 1 – 1:24

Michel Prazeres batte Mads Burnell
Sottomissione (North-south choke) – Round 3 – 1:26

Rustam Khabilov batte Desmond Green
Decisione unanime (29-28, 29-28, 30-27) – Round 3 – 5:00

Aleksandar Rakic batte Francimar Barroso
Decisione unanime (30-27, 30-27, 30-27) – Round 3 – 5:00

Zabit Magomedsharipov batte Mike Santiago
Sottomissione (Rear-naked choke) – Round 2 – 4:22

Abdul-Kerim Edilov batte Bojan Mihajlovic
TKO (Colpi) – Round 2 – 2:32

Thibault Gouti batte Andrew Holbrook
TKO (Colpi) – Round 1 – 4:28
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor martedì 5 settembre 2017, 8:46

Carlo Pedersoli jr. in svizzera per il titolo HFC

Torna in azione uno dei migliori pesi welter italiani, Carlo Pedersoli jr, e questa volta proverà l’assalto al titolo di categoria dell’elvetica Hit Fighting Championship

Sabato 21 ottobre a Zurigo, Svizzera, il talentuoso Carlo “Semento” Pedersoli jr. (Guarda la scheda dell’atleta), uno dei migliori pesi welter (77 kg) italiani, affronterà il suo quarto incontro di questo 2017 e lo farà provando a conquistare il titolo di categoria della promotion svizzera HIT Fighting Championship affrontando Daniel “Suico” De Maddalena, brasiliano di nascita, ma trasferito proprio in Svizzera a Ginevra, diventando uno dei rappresentanti di punta del team Icon Jiu Jitsu Switzerland.

Daniel De Maddalena attualmente detentore di questo titolo vanta 9 vittorie e una sola sconfitta, con una striscia positiva di 4 incontri, ma solo 1 conquistato nel 2017. Il nostro “Semento” [‘cemento’ in giapponese] ha un record attuale di 8 vittorie e 1 sola sconfitta, ma con una striscia positiva di 4 incontri tutti disputati in eventi prestigiosi nel corso di questo 2017.

La HIT Fighting Championship è una promotion di alto profilo europeo inaugurata nel 2015 ed arrivata al suo 4° evento che ha messo in palio il titolo dei pesi welter (77 kg) ad ottobre del 2016 tra il francese Julien Piednoiril (6-5) ed il brasiliano Daniel De Maddalena (allora 8-1). Quest’ultimo ha vinto sullo scadere del primo round per sottomissione, armlock, dimostrandosi un ottimo grappler avendo conquistato la sua 5ª vittoria in carriera per sottomissione, record che ad oggi è salito a 6.

Il nostro Carlo Pedersoli jr invece ha dimostrato grande poliedricità nelle sue vittorie, ma nell’ultimo periodo ha completato la sua parte di striking con un talento spiccato nelle parti lottatorie, talento che unito ad una costante preparazione lo ha portato a vincere il suo ultimo incontro nel secondo evento di una delle poche promotion prestigiose italiane, il Magnum Fighting Championship [Guarda la scheda dell’organizzazione] con una spettacolare Rear-Naked Choke ai danni dell’ucraino Pavel Pinzul.

Carlo Pedersoli jr completerà la sua preparazione a Roma presso il nuovo centro specializzato Gloria Fight Center, moderna struttura della capitale che si prefigge l’obiettivo di diventare il centro d’elite per l’allenamento specifico degli atleti di MMA.

Ad oggi ancora non sappiamo se l’evento avrà uno streaming, se sarà gratuito o a pagamento, ma con l’avvicinarsi dell’evento avremmo modo di fornirvi anche questa informazione per tifare un nostro atleta di punta che proverà ancora una volta [come fatto nel 2016 a Praga nell’evento X Fight Nights] a far sventolare il tricolore in terra straniera.

Immagine
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor mercoledì 6 settembre 2017, 7:14

Holly Holm si dichiara pronta per Cris Cyborg

Cris Cyborg ha lanciato su Twitter una personale campagna promozionale per difendere il suo titolo contro l’ex campionessa Holly Holm

Cristiane Justino, meglio conosciuta come Cris Cyborg [soprannome datole non solo per la sua straordinaria forza fisica, ma anche perchè è stata l’ex moglie del noto fighter brasiliano, ormai ritirato, Evangelista Santos detto appunto “Cyborg”] è divenuta campionessa dei pesi piuma femminili (66 kg) UFC il 29 luglio 2017 ad UFC 214 vincendo per TKO al terzo round ai danni di Tonya Evinger.

Questa vittoria per molti fu scontata dal momento che la “Cyborg” rappresenta la massima espressione di forza, tecnica ed impeto agonistico ad oggi inimmaginabile in praticamente tutte le categorie di peso delle WMMA [Womens Mixed Martial Arts] rispetto alla più modesta sfidante trovata in extremis come le Evinger.

La “Cyborg” difatti ha un palmares di titoli davvero notevole, ma per le MMA spiccano quelli conquistati al primo assalto, sempre nella 66 kg, in Strikeforce, Invicta Fighting Championships ed ora UFC.
Le atlete che riescono ad imporsi ed essere definite quindi potenzialmente pericolose per la Justino sono davvero poche, ed è per questo che una volta che la devastante brasiliana conquista i titoli di categoria, fatica a difenderli rischiando di rimanere inattiva per lunghi periodi di tempo e incappando spesso cosi nelle cosidette “vittime sacrificali” che accettano il match imposto dalle varie federazioni di riferimento.


Una delle azione che portò la Justino a vincere nel terzo round il titolo dei pesi piuma UFC ai danni della Evinger
È anche per questo motivo che la “Cyborg” si è adoperata sul suo Twitter nelle ultime settimane per promuovere una sua personalissima campagna promozionale per la difesa titolata in UFC volendo concretizzare un match contro l’ex campionessa dei pesi gallo femminili (61 kg) UFC Holly Holm. La Holm ha combattuto una sola volta nei pesi piuma UFC (66 kg) nel match inaugurale del titolo di categoria, perdendo però per decisione unanime contro Germaine de Randamie. Quest’ultima, una volta conquistato questo titolo, tornò nuovamente nei pesi gallo per non affrontare la Justino accusandola di fare uso palese di steroidi. In questo modo rese di fatto vacante il titolo e ne permise la conquista proprio alla Justino.

Holly Holm, da sempre pacata nei modi e nelle sponsorizzazioni dei suoi match, non è particolarmente entusiasta di questa costruzione forzata del match da parte della “Cyborg”, ma tuttavia si dice disponibile a realizzare il match:

Stiamo aspettando se verrà ufficializzato o meno. Ovviamente è qualcosa che siamo disponibili a fare. Vedremo se accadrà. So che sta spingendo la cosa la fuori facendo il mio nome e cose del genere. Ma quelli sono i social media, molto di quella realtà non mi appartiene.

Voglio sempre prendere qualsiasi possibilità davanti a me e qualunque sfida. Quindi sì, penso che accadrà, ma non starò seduta qui a concentrarmi solo su questo. Mi sto allenando, sono in palestra, sto cercando di allenarmi costantemente al 70%, non al 100%, cosi da non bruciarmi, e qualunque cosa accada sulla mia strada voglio essere in grado di mettere la seconda e continuare più intensamente!

Questo potenziale dream match per la categoria femminile sta passando forse un po’ troppo inosservato nel mondo delle MMA, ma sarebbe un bel test per la Justino che questa volta troverebbe davanti a se un avversaria di livello dotata di un comparto strategico di assoluto valore, se nella serata giusta. La volontà delle due fighter sembra esserci, aspettiamo se la UFC deciderà di mettere contro due atlete di assoluto potenziale, sperando che nessuno sottovaluti Holly Holm in questo incontro esattamente come successe contro Ronda Rousey.

Immagine
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor venerdì 8 settembre 2017, 8:36

CM Punk pronto per un altro match in UFC?

Secondo Duke Roufus, allenatore di CM Punk nella Roufusport Mixed Martial Arts Academy, l’ex pro wrestler potrebbe tornare nella gabbia della UFC molto presto

CM Punk, al secolo Phillip Jack Brooks, ha segnato un periodo importante all’interno della compagnia americana di pro wrestling WWE [World Wrestling Entertainment] diventandone uno dei personaggi più osannati e riconoscibili. A sorpresa ad inizio 2014 Brooks lascia la WWE e annucia la sua volontà di competere a tempo pieno nelle MMA. Alla fine di quello stesso anno annuncia un contratto multi incontri per la UFC che lo vede debuttare due anni dopo nell’evento numero 203 del settembre 2016 contro l’allora 24enne Mickey Gall che arrivava a quel match con record di 2-0 [ad oggi 4-0].

Quell’incontro fu disastroso per Brooks, e nonstante le sue dichiarazioni pre match ed il sostegno di un nome altisonante nel mondo delle MMA e del BJJ come quello di Renzo Gracie, non entrò mai veramente nel match e perse a metà del primo round per Rear-Naked Choke.

Da quella sconfitta fece davvero sporadiche, se non pressocchè nulle, dichiarazioni riguardanti il suo futuro nelle MMA e più specificatamente in UFC. L’unica in cui smentisce un licenziamento da parte del presidente Dana White risale esattamente a novembre 2016, due mesi dopo la sconfitta, nella quale si dichiara pronto a continuare il suo percorso con la compagnia.

E a quanto pare quelle parole, quasi un anno dopo trovano un primo riscontro. La notizia, o per meglio dire, il rumor riguardo un suo potenziale ritorno nell’ottagono lo apprendiamo direttamente dall’allenatore di Brooks, Duke Roufus della Roufusport MMA Academy.
Roufus, un ex campione di kickboxing che ha allenato anche campioni del calibro di Anthony e Sergio Pettis, suggerisce il rientro di CM Punk ripostando una foto instagram di John Makdessi, peso leggero (70 kg) UFC allenato sempre da Roufus:

Grande allenamento oggi per la #festa dei lavoratori con il Fight Team della #roufusport. Siamo onorati nel dare il benvenuto al peso leggero #UFC #libanese #canades #johnmakdessi ed è sempre un piacere avere #cmpunk entrambi stanno aspettando la conferma dei loro incontri. #mma #usa #america #americani #libano #canada #in tutto il mondo #Repost @johnmakdessi

La foto ufficiale di Makdessi invece recitava : https://www.instagram.com/p/BYootkelV9K/

Onorato di essermi allenato al fianco di @CMPunk #miglioredelmondo oggi sessione pratica sotto il leggendario coach @dukeroufus #dukeroufusport Osu.

Non ci rimane che seguire ulteriori aggiornamenti per scoprire se davvero CM Punk tornerà ad onorare i match che gli restano da contratto in UFC. Oppure il suo allenatore, rimanendo sul vago, ci ha voluto dare ad intendere che tornerà si nelle MMA, ma non inUFC?
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor sabato 9 settembre 2017, 10:13

UFC 215 “Nunes vs. Shevchenko 2” domani a Edmonton

UFC 215 sarà l’ottavo evento numerato ed il venticinquesimo in assoluto di quest’anno targato Ultimate Fighting Championship e avrà luogo in terra canadese

L’evento UFC 215 ad Edmonton capitale della provincia di Alberta in Canada, nonostante abbia perso un match mirabile come quello tra l’ex campione del mondo dei pesi massimi Junior Dos Santos e l’astro nascente Francis Ngannou, per sospetta violazione delle regole anti-doping da parte del brasiliano ed il main event tra Demetrious Johnson e Ray Borg, causa il forfait per problemi di salute dell’ultim’ora dello sfidante, che costringerà il campione a rimandare l’assalto al record di difese titolate di Anderson Silva, rimane di buon livello. La card si terrà presso la Rogers Place e sarà formata da 11 incontri, di cui 5 comporrano la main card (ore 04:00 in Italia) impreziosita da un match per il titolo:

Amanda Nunes vs. Valentina Shevchenko: main event valevole per la corona dei pesi gallo – 61 kg. Il nuovo match di cartello è la rivincita di quello vinto dalla campionessa a UFC 196 (questa volta con un titolo in palio) già saltato (UFC 213) per i noti problemi fisici dell’iridata “The Lioness” Nunes (14-4) – Brasile – desiderosa ancora una volta di dimostrare al mondo che è lei la migliore nelle 135 libbre. Dovrà difendersi dall’attacco di “Bullet” Shevchenko (14-2) – Kirghizistan/Perù – #1 dei 61 kg femminili, pluricampionessa mondiale di Muay thai e Kickboxing, fighter completa e determinata vittoriosa via submission (round 2) su Julianna Pena nel suo match più recente e che potrebbe vincendo, diventare la prima asiatica a detenere una cintura Ultimate Fighting Championship. Scontro world class!

Neil Magny vs. Rafael dos Anjos: co-main event nei pesi welter – 77 kg. Magny (19-6) – USA – #6 del ranking, ha battuto Johny Hendricks per decisione unanime nella sua ultima uscita, se vorrà scalare ancora di più il ranking dovrà vedersela e battere dos Anjos (26–9) – Brasile – ex campione dei pesi leggeri il quale ha debuttato positivamente nei 77 kg, sconfiggendo Tarec Saffiedine per decisione unanime lo scorso 17 giugno. Nuovo co-main event tra guerrieri ambiziosi.

Henry Cejudo vs. Wilson Reis: pesi mosca – 57 kg. “The Messenger” Cejudo (10-2) – USA – #2, medaglia d’oro olimpica a Pechino 2008 (il più giovane della storia americana prima di essere superato da Kyle Snyder a Rio 2016) entrato in UFC da imbattuto, ha conosciuto l’onta della sconfitta nelle MMA, prima nel match titolato contro Johnson (ko al primo round) poi con non poche polemiche a causa di una decisiva (ai termini del risultato) penalità per colpo scorretto contro Benavidez (split decision). Ad attenderlo nell’ottagono ci sarà Reis (22-7) – Brasile – #5, cintura nera e campione mondiale di BJJ (nelle cinture marroni) anch’egli sconfitto da “Mighty Mouse”. Match di rilancio tra due delle ultime tre vittime del fenomenale DJ.

Ilir Latifi vs. Tyson Pedro: pesi massimi-leggeri – 93 kg. “The Sledgehammer” Latifi (13-5-(1)) – Svezia/Albania – #10, sconfitto in modo brutale (via KO al primo round) dall’ormai iridato Bellator MMA Ryan Bader nel suo ultimo match, il campione svedese di Lotta Greco-Romana è in cerca di riscatto contro Pedro (6-0) – Australia – #13, talentuoso e versatile prospetto che vanta 2 vittorie al primo round in altrettanti match in UFC, rispettivamente contro Khalil Rountree (via submission) e Paul Craig (per ko), cercherà di entrare quantoprima nella top ten della light heavyweight division.

Jeremy Stephens vs. Gilbert Melendez: pesi piuma – 66 kg. “Lil Heathen” Stephens (25-13) – USA – #8, dopo aver perso due match di fila contro Frankie Edgar e Renato Moicano darà il benvenuto nella categoria a “El Nino” Melendez (22-6) – USA – #14, ex campione dei pesi leggeri della defunta Strikeforce e due volte contendente al titolo UFC, sceso per puntare molto in alto in una categoria inferiore alla sua dopo tre sconfitte consecutive (Pettis, Alvarez e Barboza), tra le quali ha subìto una squalifica per doping (dopo il match con Alvarez), vuole a tutti costi tornare il fuoriclasse che tutti conoscevano nell’ex promotion di Scott Coker, ci riuscirà? Match d’apertura della main card.

Nella card preliminare (ore 00:15 in Italia) composta da 6 sfide assisteremo a:

Sara McMann vs. Ketlen Vieira: pesi gallo – 61 kg. McMann (11-3) – USA – #6, medaglia d’argento in Wrestling ad Atene 2004, dopo un periodo d’appannamento è tornata in auge con una striscia di tre vittorie, avvenute rispettivamente su Jessica Eye per decisione unanime, Alexis Davis, Gina Mazany (sostituta di Liz Carmouche) entrambe via sottomissione (arm-triangle choke). Affronterà nell’ottagono “Fenomeno” Vieira (8-0) – Brasile – #13, cintura marrone in BJJ e nera in Judo, la ventiseienne dopo aver sconfitto la Faszholz e la Evans-Smith, vincendo il suo terzo match, potrebbe essere catapultata nelle top della categoria meno competitiva al momento tra quelle femminili in UFC.

Luis Henrique vs. Arjan Singh Bhullar: pesi massimi – 120 kg. “KLB” Henrique (10-3) – Brasile – sconfitto da Marcin Tybura per Tko al terzo round (insuccesso però preceduto da due vittorie per sottomissione su Smolyakov e Colombo), resta comunque grazie ai suoi 24 anni uno dei talenti futuribili della classe regina, nazionale brasiliano di Wrestling è sul due a due in UFC. Cercherà di modificare positivamente il suo score contro Singh Bhullar (6-0) – Canada – olimpico in Wrestling a Londra 2012, l’ex campione Battlefield League ha intenzione di esordire al meglio davanti ai propri connazionali. Duello tra wrestlers di talento passati alle MMA!

La card di UFC 215, si terrà domani sabato 9, questo il quadro completo dei match:

CARD PRINCIPALE

Amanda Nunes vs. Valentina Shevchenko (-61 kg) MATCH TITOLATO
Henry Cejudo vs. Wilson Reis (-57 kg)
Neil Magny vs. Rafael dos Anjos (-77 kg)
Ilir Latifi vs. Tyson Pedro (-93 kg)
Jeremy Stephens vs. Gilbert Melendez (-66 kg)

CARD PRELIMINARE

Sara McMann vs. Ketlen Vieira (-61 kg)
Sarah Moras vs. Ashlee Evans-Smith (-61 kg)
Gavin Tucker vs. Rick Glenn (-66 kg)
Mitch Clarke vs. Alex White (-70 kg)
Luis Henrique vs. Arjan Singh Bhullar (-120 kg)
Kajan Johnson vs. Adriano Martins (-70 kg)


UFC 215 di domani, si terrà presso la Roger Place di Edmonton (Alberta), in Canada.

Immagine
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor domenica 10 settembre 2017, 10:37

UFC 215 “Nunes vs. Shevchenko”: Risultati rapidi

Risultati dell’evento “UFC 215: Nunes vs. Shevchenko 2” del 9 settembre 2017 al Rogers Place di Edmonton (Alberta, Canada)

Amanda Nunes batte Valentina Shevchenko
Decisione non unanime (47-48, 48-47, 48-47) – Round 5 – 5:00

Rafael dos Anjos batte Neil Magny
Sottomissione (Arm-Triangle choke) – Round 1 – 3:43

Henry Cejudo batte Wilson Reis
KO (Pugni) – Round 2 – 0:25

Ilir Latifi batte Tyson Pedro
Decisione unanime (29-28, 29-28, 30-27) – Round 3 – 5:00

Jeremy Stephens batte Gilbert Melendez
Decisione unanime (30-26, 30-26, 30-25) – Round 3 – 5:00

Ketlen Vieira batte Sara McMann
Sottomissione (Arm-Triangle choke) – Round 2 – 4:16

Sarah Moras batte Ashlee Evans-Smith
Sottomissione (Armbar) – Round 1 – 2:51

Rick Glenn batte Gavin Tucker
Decisione unanime (30-25, 30-24, 29-27) – Round 3 – 5:00

Alex White batte Mitch Clarke
TKO (Pugni) – Round 2 – 4:36

Arjan Bhullar batte Luis Henrique
Decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28) – Round 3 – 5:00

Kajan Johnson batte Adriano Martins
KO (Pugni) – Round 3 – 0:49

UFC.215.Weigh-In.720p.HDTV.x264-VERUM https://kickass.cd/ufc-215-weigh-in-720 ... 51426.html
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

Re: The Ultimate Fighter

Messaggiodi triplethor martedì 12 settembre 2017, 8:29

Evasio D’Onofrio a sorpresa al Kunlun Fight

In attesa del matchmaking nell’importante federazione russa World Fighting Championship Akhmat, Evasio D’Onofrio annuncia a sorpresa il suo prossimo match per l’asiatica Kunlun Fight

L’ultima volta che su queste pagine avevamo dato notizia dei prossimi impegni del peso medio (84 kg) Evasio D’Onofrio (Guarda la scheda dell’atleta) risale a fine luglio, quando ci fece sapere della sua firma per l’importante federazione russa WFCA – World Fighting Championship Akhmat, di cui spiegammo il peso specifico di questa organizzazione, e da allora siamo rimasti in attesa di conoscere il suo futuro avversario.

Nel week-end scorso invece lo stesso Evasio D’Onofrio per mezzo del suo profilo personale Facebook ha annunciato un’altra bomba nella sua carriera di fighter professionista di MMA: combatterà nella prestigiosa organizzazione cinese ‘Kunlun Fight’, già partner della promotion nostrana Magnum Fighting Championship (Guarda la scheda dell’organizzazione), precisamente domenica 8 ottobre nella regione autonoma cinese della Mongolia Interna.
Il Kunlun Fight è una ricca organizzazione asiatica che propone match molto interessanti tra fighter meritevoli di tutto il mondo, con un ovvia tendenza ad arricchire a livello numerale le card di fighter cinesi, con eventi misti tra kickboxing e MMA. Un altro nome importante italiano che ha calcato il ring del Kunlun fight è stato difatti Gabriele Casella che ha affrontato un prestigioso incontro di kickboxing contro la leggenda della disciplina Artur Kyshenko.

A corollario di questa folgorante notizia c’è anche l’annuncio del suo avversario: l’americano Joe ‘Florida Boy‘ Ray.
Joe Ray è un fighter poliedrico con una buona esperienza, il suo record recita infatti 14 vittorie e 6 sconfitte con match disputati in vari angoli del mondo, dall’America alla Cina passando per Singapore e Canada. Tra le organizzazioni nord americane più conosciute spicca la sua partecipazioni nell’ormai estinta Strikeforce nel 2010 e nel 2011, peiodo di grande splendore dell’organizzazione registrando 1 vittoria e 2 sconfitte.

‘Florida Boy‘ risulta atleta di due importanti palestre specializzate in diverse discipline: la famosa Tiger Muay Thai di Phuket in Tailandia per la Muay Thai e l’altrettanto famosa American Top Team di Miami per le MMA, dove tra l’altro dovrebbe completare il suo camp in vista del nostro Evasio D’Onofrio.



Il nostro ‘Bushi‘ [Samurai in giapponese] del resto vanta un esperienza simile all’americano, avendo nel suo palmares 12 vittorie e 6 sconfitte, con 6 vittorie consecutive tra il 2016 e il 2017 contrariamente al mediocre record del suo avversario di 1 vittoria e 2 sconfitte nel corso dello stesso periodo collezionato in 3 nazioni differenti (rispettivamente Tailandia, Corea e Russia).

Highlights dell’ultimo match di D’Onofrio contro Claudio Conti nella promotion milanese The Golden Cage (Guarda la schede dell’organizzazione).

Evasio D’Onofrio continuerà la preparazione nel suo storico team, l’Hammer Team (di Terracina, Latina, capeggiato dal peso massimo Mauro Cerilli (Guarda la scheda dell’atleta):

Sono stato contattato direttamente dal matchmaker del Kunlun attraverso Lorenzo Borgomeo [Guarda la scheda dell’atleta], e non ho esitato ad accettare! È un osso duro, prevalentemente striker come me e con un buon seguito in America, è una sfida come piace a me che non potevo lasciarmi scappare!

Al momento non è previsto alcuno streaming dell’evento, né gratuito né a pagamento, ma qualora dovessero esserci degli aggiornamenti ve li comunicheremo tempestivamente.

Per il momento non ci rimane che augurare ancora una volta la buona fortuna ad un talento italiano che negli ultimi anni sta vivendo una seconda giovinezza agonistica che non sembra destinata ad arrestarsi.
Avatar utente
triplethor
Juventini
Juventini
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 7.234
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2008, 20:37
Località: lost mind
Aggiungi voto reputazione

PrecedenteProssimo

Torna a Televisione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...