Se Maratona non ti ricorda un libro di storia ma la curva del tuo cuore, qui non puoi mancare

Superga

Messaggiodi luca100 lunedì 8 giugno 2015, 17:15

Per non dimenticare...

Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.997
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: Superga

Messaggiodi luca100 giovedì 4 maggio 2017, 7:22

4 maggio 1949, la tragedia di Superga. Muore il Grande Torino
04.05.2017 04:00 di Gaetano Mocciaro articolo letto 21482 volte
4 maggio 1949, la tragedia di Superga. Muore il Grande Torino
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Il 4 maggio 1949 il calcio italiano conosce una delle più grandi tragedie. L'aereo che portava il Grande Torino a casa da Lisbona, dove i granata tornavano da un'amichevole contro il Benfica, si schiantava contro il muraglione del terrapieno posteriore della Basilica di Superga, sulle colline torinesi. Morirono tutte le 31 persone a bordo: la rosa del Torino, 18 giocatori, 3 dirigenti, 2 allenatori, il massaggiatore, tre giornalisti e quattro membri dell'equipaggio. Quel Torino era la squadra più forte d'Italia e una delle migliori del mondo, vincitore di quattro campionati consecutivi e prossimo a vincere il quinto. La squadra, inoltre, componeva la stragrande maggioranza dell'ossatura della Nazionale, arrivata persino a schierare 10/11 di quel Torino. Nei giorni successivi la tragedia lo Stato proclamò lutto nazionale e il giorno dei funerali vennero stimate circa 300mila persone. Questi i nomi delle vittime: Giocatori: Valerio Bacigalupo, Aldo Ballarin, Dino Ballarin, Emile Bongiorni, Eusebio Castigliano, Rubens Fadini, Guglielmo Gabetto, Ruggero Grava, Giuseppe Grezar, Ezio Loik, Virgilio Maroso, Danilo Martelli, Valentino Mazzola, Romeo Menti, Piero Operto, Franco Ossola, Mario Rigamonti e Giulio Schubert. Dirigenti: Arnaldo Agnisetta e Ippolito Civalleri Allenatori: Egri Erbstein e Leslie Levesley Giornalisti: Renato Casalbore, Renato Tosatti e Luigi Cavallero Equipaggio: Pierluigi Meroni, Celeste D'Inca, Celeste Biancardi, Antonio Pangrazi.
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.997
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: Superga

Messaggiodi luca100 venerdì 5 maggio 2017, 7:15

Immagine



04 maggio 2017
La statua simbolo di Bruxelles veste la maglia granata per un giorno

Emanuele Bonini


Bruxelles nel segno del Torino e del grande Torino. La capitale del Belgio e dell’Unione europea ha reso omaggio alla squadra vittima delle tragedia di Superga, facendo indossare il completo granata al Mannekenpis, la statuetta raffigurante un bambino intento a fare pipì, simbolo della città e tra gli emblemi del Paese. Nel giorno del sessantottesimo anniversario della scomparsa dell’undici considerato tra i più forti di sempre, la celebre attrazione Bruxelles si è mostrata pubblicamente con la divisa e la sciarpa del Toro. Per tutta la giornata di oggi il bambino in bronzo resterà nella sua inedita versione di supporter granata, poi lo speciale vestito confezionato dai sarti comunali verrà conservato nel museo degli abiti del Manneken Pis. «I nostri fratelli sono riuniti a Superga, noi qui davanti pensando agli invincibili», le parole di un emozionato Paolo Giordano, presidente del Toro Club Europa Granata Bruxelles, ideatore dell’iniziativa.

1949: La tragedia di Superga (Speciale)

Torino ancor più patrimonio calcistico europeo

Il 4 maggio è già la giornata mondiale del gioco del calcio, istituita dalla Fifa, la federazione internazionale delle leghe calcistiche, ma con l’evento di oggi «anche la capitale dell’Unione europea celebra il grande Torino», sottolinea Paolo Giordano. La vestizione della statua simbolo di Bruxelles è stata la fine di una mattinata all’insegna della squadra granata. Nel palazzo comunale, nella centralissima Grande Place, è stato proiettato il documentario «La leggenda del Grande Torino». Quindi in corteo sostenitori granata a rappresentanti delle istituzioni hanno sfilato dalla sede comunale alla fontana del Mannekenpis accompagnati dalla fanfara, che ha intonato l’Aida, componimento che accompagna l’ingresso in campo dei giocatori del Torino nella partite casalinghe. Sul posto un minuto di raccoglimento, con Mario Boussier, rappresentante dell’associazione dei piemontesi a Bruxelles, che ha letto in pubblico tutti i nomi dei morti della tragedia di Superga, con il bimbo di bronzo in abiti granata per rendere loro omaggio. «Un avvenimento bellissimo», le parole di Paolo Giordano. «E’ avvenuto in pieno spirti belga, che aiuta a condividere certi valori». Quelli dello sport, innanzitutto. E quelli dell’unione tra popoli. Oggi è il giorno del popolo granata, ma Bruxelles e il Belgio sono casa di tanti non belgi.

Gillet testimone d’eccezione

A testimoniare il legame tra il Torino e il Belgio la presenza di Jean François Gillet, portiere del Toro tra il 2012 e il 2015. «Quella granata è stata una maglia importante per la mia carriera. Ho avuto l’onore e il privilegio di giocare per il Torino, e quando mi è stato chiesto di partecipare il mio è stato un ’sì’ immediato». Ricordare il Torino è per lo sportivo belga «importante» per il valore della squadra, motivo per cui considerare il Toro un patrimonio europeo è sbagliato perché riduttivo. «Il Torino è una squadra mondiale. Puoi andare ovunque nel mondo ed esser certo di trovare almeno un tifoso del Torino, e questo dà la grandezza della squadra. Spero che ritrovi la grandezza di quei tempi». I tempi di Valerio Bacigalupo, Aldo Ballarin, Dino Ballarin, Émile Bongiorni, Eusebio Castigliano, Rubens Fadini, Guglielmo Gabetto, Ruggero Grava, Giuseppe Grezar, Ezio Loik, Virgilio Maroso, Danilo Martelli, Valentino Mazzola, Romeo Menti, Piero Operto, Franco Ossola, Mario Rigamonti, Julius Schubert.

© Riproduzione riservata
DAL WEB
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.997
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione


Torna a Torino

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...