Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi skyid_1288274 venerdì 13 gennaio 2017, 21:06

Cosa vuoi che ti dica, ciccia. Ho copiato le tue risposte come esempio di autoaccecamento ideologico. Se non foste la rovina di questa specie di società, fareste quasi tenerezza.
Sulle questioni concrete provo a risponderti. Che molti volessero la scomparsa degli ebrei, non so che dire, visto che non ho i dati e le conoscenze di uno storico, ma la cosa non mi stupirebbe. La terra è piccola e i popoli si accavallano, ognuno con sue esigenze e appetiti. Quindi eliminarne uno è comunque un alleviamento dei geoproblemi e un vantaggio per tutti gli altri. Per questo di certo molti hanno finto di non vedere cosa Hitler stava facendo, anche perché poi in fondo non faceva niente di speciale, niente che altri non avessero già fatto o faranno, anche se magari senza la maestria dei più bravi della classe, che sono i tedeschi, anche secondo Giulio Cesare (De bello gallico). Quindi avranno trattenuto il respiro sperando che concludesse alla svelta la faccenda; qualcuno, come il Gran Mufti di Gerusalemme, anche incoraggiandolo.
Quanto al mio piano di pace per il Medio Oriente ovviamente ti puoi permettere di sghignazzare, come hai già fatto. Non essendo un politico posso permettermi di dire quello che penso, che nessuno oltre te ascolterà, quindi senza effetti. Non credo sia sbagliato rilevare la presenza di popoli stanziali in MO da tempo immemorabile, popoli che non sono gli attuali pretendenti al dominio, arabi e turchi, arrivati pochi secoli fa. Bene, dici, allora torniamo ad Adamo ed Eva? C'è un criterio da seguire ed quello di individuare quali sono i popoli (intesi come entità etnica, culturale, linguistica ben riconoscibile, anche se privi di territorio loro), ancora esistenti, anche se magari in diaspora ma ancora in cerca della loro terra ancestrale. Ne conosco solo alcuni, che ho già menzionato, ma ce ne sono altri da tenere presenti. Questa gente è stata schiavizzata (curdi), chiusa in un francobollo di terra (armeni), scacciata nel mondo (ebrei), ma vive ancora e fa casino, ovviamente. Allora tu che sei razionale devi dirmi quale sia la soluzione per il loro problema: li reintegriamo nelle loro terre e libertà o li facciamo fuori tutti o accettiamo la guerra eterna in Medio Oriente?
skyid_1288274
Simpatizzante
Messaggi: 95
Iscritto il: domenica 2 ottobre 2016, 19:36
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi timshel sabato 14 gennaio 2017, 3:34

Cosa vuoi che ti dica, ciccia. Ho copiato le tue risposte come esempio di autoaccecamento ideologico. Se non foste la rovina di questa specie di società


:shock:

, fareste quasi tenerezza.


Che per le persone non troppo razionali è un sentimento molto carino. :P

Sulle questioni concrete provo a risponderti. Che molti volessero la scomparsa degli ebrei, non so che dire, visto che non ho i dati e le conoscenze di uno storico, ma la cosa non mi stupirebbe. La terra è piccola e i popoli si accavallano, ognuno con sue esigenze e appetiti. Quindi eliminarne uno è comunque un alleviamento dei geoproblemi e un vantaggio per tutti gli altri. Per questo di certo molti hanno finto di non vedere cosa Hitler stava facendo, anche perché poi in fondo non faceva niente di speciale, niente che altri non avessero già fatto o faranno, anche se magari senza la maestria dei più bravi della classe, che sono i tedeschi, anche secondo Giulio Cesare (De bello gallico)
.

Ecco cosa succede quando si rifiuta l'etica e ci si attiene all'iperrazionalismo.... si sfocia nel cinismo. Scusa eh, ma davvero sei cinico. A me il cinismo non piace. Farò tenerezza, ma proprio non mi piace.
Comunque: skyid, non c'è bisogno della conoscenza dello storico, basta una spolverata scolastica di storia. Ghetto di Venezia, marranos in Spagna, Pogrom, Dreyfus, ce n'è finché vogliamo. Gli Ebrei sono stati odiati da sempre e da tanti popoli, anche nell'Europa 'civilizzata', tutta, per motivi noti ormai a tutti: erano banchieri/usurai, spesso grandi intellettuali rivoluzionari, è facile essere odiati e ghettizzati, e taccio sugli idio*i che li additavano come 'gli assassini di Cristo'. Taccio che se no divento cattiva e sono tenera tenera. Citare solo gli Arabi è antistorico.

Io non ho le soluzioni per il conflitto in Medio Oriente, se le avessi non sarei qui, ça va sans dire (lo faccio apposta perché i Francesi ti stanno sul piloro :mrgreen: ) Ma è lapalissiano capire che i due Stati Stati sono il primo passo e il secondo è che la piantino di permettere ai coloni israeliani di fare il cavolo che vogliono.
Quando avrei sghignazzato per la tua soluzione su Israele e Palestina? Ti spiace citare lo sghignazzamento? Non ricordo neanche che tu avessi proposto una soluzione, figurati se mi ricordo che ho sghignazzato. Ho sghignazzato perché hai fatto un excursus storico e tiri fuori cose di secoli fa per dare ragione agli Ebrei e torto agli Arabi, e se il passato aiuta a capire è il presente di cui stiamo parlando, e nel presente i Palestinesi, con tutti i torti che hanno pure loro (non tutti, come non tutti gli israeliani, lo ricordo se no arrivano le pietre a me), hanno diritto di vivere lì in condizioni diverse. Punto. Gli Arabi erano ormai lì quando è stato formato lo stato di Israele, e spiace per Curdi e tutti gli altri, anche loro meriterebbero un discorso a parte, ma preferisco restare nel presente: in quella zona non sono i Curdi a essere in conflitto con gli Israeliani, ma i Palestinesi. Erano lì da secoli. Come c'erano i misti Romani Galli e tutti gli altri "barbari" negli altri Stati. Lo sai bene, e allora che senso ha tirare fuori la diaspora? Stiamo a oggi, la storia è stata assai stron*a con moltissimi popoli, ma nessun discendente da Asterix viene a reclamare la mia terra. Dai... davvero non posso credere che questo non lo si capisca, o non li si voglia capire.
Suggerisco un ripasso del comportamento di Israele verso le risoluzioni dell'Onu, e continuano a fare quello che vogliono con l'aiuto degli States e la scimmietta non vedo non sento non parlo di quasi tutti gli altri: da nessun altro si accetterebbe un tale comportamento. Non devono pagare altri il senso di colpa dell'Occidente. Non so cosa potrebbero dire e fare i Nativi americani, gli aborigeni dell'Oceania tutta, gli Indios ecc. ecc. ecc. se continuassero a ricordare al mondo anche il loro genocidio... Ci sono etnie che non ci sono proprio più.

Ben conscia che questo orribile mio pensiero da sinistrina è la rovina del mondo, saluto con tenerezza. :mrgreen:

_______________________________________________________________________________________________

Ah e aggiungo che nessuno osa toccare Israele perché poi frignano e tirano fuori l'antisemitismo, che è cosa di disonestà intellettuale indecente. Ma è una furbata potente, in cui cadono tutti come polli. E il lasciapassare è continuo. E vengono in mente le vittime che si trasformano in carnefici. E sai com'è, noi stupidoni di sinistra preferiamo guardare alle vittime che ai carnefici. Anche quando le vittime sono innocenti Israeliani.

: Ciao :
Although it is not true that all conservatives are stupid people, it is true that most stupid people are conservative. John Stuart Mill
timshel
Affezionato
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1.329
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 3:39
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi skyid_1288274 sabato 14 gennaio 2017, 10:48

A volte ti liberi dagli schemi della sinistra comunista (sugli ebrei hai una visione aperta), ma poi ci ricaschi. Come puoi pretendere che due popoli che si odiano debbano vivere nelle stesse città in pace e armonia. Dopo un secolo che si sparano, dovresti capire che occorre una strada assai diversa. Secondo, avete il chiodo fisso della Palestina, ma ti ricordo che la guerra è altrove, soprattutto in Siria dove gli ebrei non c'entrano niente. Allora evidentemente loro non sono l'unico problema e non puoi cavartela dicendo che per i curdi pazienza, ma non c'è soluzione, che si arrangino. E brava, ma non eri quella dagli ideali sopraelevati? Il MO è uno anche se con tanti problemi, che vanno risolti tutti insieme, altrimenti il fuoco si riaccende più la. Vedi che ora la Turchia scatenata sta insidiando le isole greche? Quelli puntano a Vienna se non li fermi per tempo. Allora insisto a pensare che davvero nel MO ci vuole grande memoria storica, molta fantasia e il coraggio di chiedere ad alcuni, quelli che hanno creato i problemi di fondo, di fare un passo indietro. Per una pacificazione profonda occorrerebbe addirittura considerare anche le entità religiose, restituendo anche ad esse la loro integrità territoriale, nei limiti del possibile. Le città sacre andrebbero restituite ai legittimi titolari: quindi Gerusalemme dovrebbe tornare ad essere la capitale dell'ebraismo e Bisanzio la capitale dell'ortodossia, come La Mecca lo è dell'Islam e Roma del cristianesimo. Questo se davvero si volesse pacificare le genti mediorientali. Ma questo sarà possibile solo se qualcuno dei tre galli del pollaio mediorientale (Turchia, Arabia e Iran) farà un passo falso (Erdogan è un buon candidato) e se la coppia alfa (Usa e Russia) sarà attenta, solidale e abbastanza coraggiosa da dare la zampata che riassesti la situazione con i criteri suddetti, ripartendo da Sevres. Cosa che praticamente non avverrà mai. Peccato perché la guerra cronica è il male peggiore, anche se ormai ci siamo abituati.
skyid_1288274
Simpatizzante
Messaggi: 95
Iscritto il: domenica 2 ottobre 2016, 19:36
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi timshel sabato 14 gennaio 2017, 12:33

A volte ti liberi dagli schemi della sinistra comunista (sugli ebrei hai una visione aperta), ma poi ci ricaschi. Come puoi pretendere che due popoli che si odiano debbano vivere nelle stesse città in pace e armonia. Dopo un secolo che si sparano, dovresti capire che occorre una strada assai diversa.


Skyid, sempre ricordando che non sono comunista e non sono mai stata comunista, ma socialista, non conosco nessuno comunista o socialista o socialdemocratico che abbia alcun problema con gli Ebrei. Non credo di conoscere solo persone illuminate o fuori-schemi, è che appunto si è sempre confuso la contestazione delle politiche israeliane con l'antisemitismo. Inoltre, ti ricordo il legame tra Ebrei e comunismo/sinistra, a partire dal Karlone. Negli Stati Uniti conto sempre su di loro nel voto, infatti, senza loro e gli Afroamericani per i Democratici non ci sarebbero speranze. ;)
Cerco di rifuggire da ogni forma di pregiudizio e razzismo, figurati con gli Ebrei che, levando gli Ortodossi, hanno secolarmente la tendenza a essere progressisti e grandissimi intellettuali.

L'odio si sconfigge. Lo so che sembra una frase da baci Perugina, ma è un fatto. Basterebbe la volontà. Il passo indietro cui tu ti riferisci non è molto diverso da ciò che dico io. Nel momento in cui Israele accetta di fare un passo indietro, dall'altra parte diminuiranno scusanti e motivazioni per fare guerriglia o attentati. O scappare. Tutti lo devono fare il passo, comunque.

Secondo, avete il chiodo fisso della Palestina, ma ti ricordo che la guerra è altrove, soprattutto in Siria dove gli ebrei non c'entrano niente. Allora evidentemente loro non sono l'unico problema e non puoi cavartela dicendo che per i curdi pazienza, ma non c'è soluzione, che si arrangino. E brava, ma non eri quella dagli ideali sopraelevati?


Non ho il chiodo fisso della Palestina, di quello si parlava, di quello ho parlato. Se parlassimo della Nigeria, o dei Nativi americani, o degli Indios, parlerei di quello (per quello che so). Ho il chiodo fisso dei motivi di conflitto e di orripilanti sentimenti di razzismo et similia e basta. E so bene che gli Ebrei non c'entrano niente, infatti ho sempre menzionato le politiche israeliane, ti ripeto, come so bene che il Medio Oriente è un problema ben più complesso, ma non puoi negare che il punto di rottura siano state le guerre del dopo formazione Stato di Israele. Certo che ora si guarda di più alla Siria, o ai tre galli nel pollaio, ma vedi: Erdogan serve all'Occidente (e sbagliamo), l'Arabia è alleata (serve, ma è una delle peggiori, lo sai), sull'Iran ci sono posizioni opposte, come ben sai. Se non si mettono d'accordo coloro che dovrebbero provare a risolvere il problema dall'esterno, è ovviamente più difficile pretendere che loro facciano il primo passo. Non puoi forzare altri a fare ciò ci cui non sei convinto tu in primis, giusto? Iniziamo a metterci d'accordo noi. E a piantarla nella belinata del 'nemico del mio nemico che è mio amico'.

Mi sa che mi sono spiegata male: figurati se non mi interessano i Curdi. Infatti ho detto che meriterebbero un discorso a parte, ma siccome si parlava di Israele e Palestina, ho solo detto che in quel caso gli altri popoli oppressi erano 'fuori tema'. Non significa disinteressarsene. E quando dico che la storia è stata crudele con altri popoli, non era cinismo da parte mia, intendevo solo dire che gli Ebrei non erano gli unici, che spesso ci si dimentica degli altri ma, sebbene le loro istanze mi interessino, non ritengo stare ancorati al passato di secoli fa l'aiuto per trovare la soluzione. Usa il passato per capire, ma poi agisci ora in base a ciò che è ora.

Non ho mai detto che sono quella degli ideali sopraelevati, ritengo di avere ideali di base, proprio di base, per chiunque abbia un minimo di umanità e umanesimo.
Ci si creda o no, dicono gli scienziati che le idee politiche riflettono la nostra personalità. La mia è quella. Per cui mi si spari pure se ancora mi fa male vedere gente che muore in mare o tentando di passare il confine con Texas e limitrofi.... La ragione aiuta a trovare soluzioni, non basta la partecipazione umana, vero, ma certo che quando sento di gente che dice, vedendo un Ghanese al bar, 'ci stiamo involvendo, stiamo tornando alle scimmie', mi incavolo. A buon diritto.

Peccato perché la guerra cronica è il male peggiore, anche se ormai ci siamo abituati.


Esatto. Il problema è proprio quello, ci siamo abituati. Certo che pensando all'intero arco della storia e notando che non c'è stato un periodo uno senza guerre da qualche parte, è difficile restare 'ottimisti'. Homo homini lupus, tristemente lo ripeto.

-------

Siccome ritengo che la risata abbia un potere salvifico, propongo OT le parole di un sindaco del varesotto, che cinicamente ricorda a tutti cose davvero basilari e quanto gli Italiani si lamentino sul nulla o sulle loro stesse colpe senza vederle. Ché se c'è ghiaccio e vai in bici, sei scemo tu- io comunque ieri sera ho piantato un lembo allucinante, giù lunga distesa alla fantozzi, perché in ritardo mi sono dimenticata del ghiaccio nel mio stesso giardino. ;)

http://milano.repubblica.it/cronaca/201 ... f=HREC1-19

_______________________________________________________________________________________________

P.S. Se ci sembra normale un Paese in cui i tg aprono con il fatto che c'è neve e c'è ghiaccio (in inverno, ma va'??), eh, allora cediamo subito. Chissà in Norvegia che fanno.
Although it is not true that all conservatives are stupid people, it is true that most stupid people are conservative. John Stuart Mill
timshel
Affezionato
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1.329
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 3:39
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi bine68 sabato 14 gennaio 2017, 13:13

skyid_1288274 ha scritto: Se non foste la rovina di questa specie di società, fareste quasi tenerezza.


ma come ti permetti? ma chi ti conosce? a chi ti riferisci? piccolo povero ometto, datti una calmata e cerca di essere un po' più umile
UN GIORNO IN MENO ALLA STELLA
I GRANDI FANNO LA STORIA, GLI ALTRI LA STUDIANO

mi son nasciûo zeneise e no ghe mòllo
Immagine
Avatar utente
bine68
Genoani
Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 27.259
Iscritto il: giovedì 28 agosto 2008, 14:45
Località: Zena
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi timshel sabato 14 gennaio 2017, 15:29

Eh, se si fa perdere la pazienza a Stefano, che già pare un buono e dicono i suoi compagni di aperitivi che è proprio tanto buono, c'è qualcosa che non va, Skyid.
(io sfioro la santità, è noto ;))
Although it is not true that all conservatives are stupid people, it is true that most stupid people are conservative. John Stuart Mill
timshel
Affezionato
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1.329
Iscritto il: domenica 16 novembre 2014, 3:39
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi amletho venerdì 20 gennaio 2017, 18:38

zorroazzurro ha scritto:Anche i bambini sanno che il califfato non ha fabbriche di armi, quindi i terroristi dell’Isis dove attingono i loro armamenti?
Il nostro Paese firma commesse, esporta armi in medio-oriente, intasca petroldollari, anche noi abbiamo fatto la nostra buona parte armando la Siria di Assad e addestrando le sue milizie passate all’Isis, le bombe sganciate contro gli sciiti yemeniti sono di provenienza italiana, dall’autorevole fonte svedese SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute), l’Italia è stata la prima esportatrice di armi in Siria nell’ultimo decennio, anche se pare che in questi ultimi anni il movimento si sia un po’ raffreddato, senza dimenticare le importanti aziende (tipo Finmeccanica) che primeggiano nell’esportazione dei loro dispositivi militari, intendiamoci non siamo i soli ad aver armato la mano di uomini sanguinari e senza scrupoli, Stati Uniti, Russia e Cina a quanto ci risulta hanno fatto la loro brava parte.



Sì come no......é dal 600 d.c. che Maometto decise di mettere a ferro e fuoco il mondo nel nome della Jihad e di lì in poi non è mai fermato. Le crociate sono state la risposta provvidenziale a quell'attacco. Da lì in poi ad intermittenza, il nemico antico si è risvegliato con gli stessi propositi, e il credere che il tutto sia una creazione dell'occidente è solo il solito modo per illudersi che in realtà, abbiamo la situazione sotto controllo, ma non lo è solo perchè qualche "cattivone" dei nostri non vuole. Mi spiace amico, c'é un nemico che vuole la tua testa là fuori, e la vuole da secoli non dal 2001... e la guerra l'ha iniziata lui. Anche se non gli fornissero armi, a loro basta un machete nella metro. Ciao ciao
amletho
Simpatizzante
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 103
Iscritto il: venerdì 26 marzo 2010, 1:03
Aggiungi voto reputazione

Re: L’ISIS è una creatura dell’occidente?

Messaggiodi s1a2m3u4 venerdì 20 gennaio 2017, 20:37

bine68 ha scritto:
skyid_1288274 ha scritto: Se non foste la rovina di questa specie di società, fareste quasi tenerezza.


ma come ti permetti? ma chi ti conosce? a chi ti riferisci? piccolo povero ometto, datti una calmata e cerca di essere un po' più umile

"Inoltre non tollero l'arroganza aggressiva"
Immagine
firma by gio(mior), avatar by matti97mz
Socio S.F.I.GA (Società Fantasfigati Italiani GArantita) n° 004
79°generale fantacopa
11°di giornata fantascudetto 13/14
VINCITORE FANTASFIGATO 2012/2013 E DI EUROCAMPIONI
Avatar utente
s1a2m3u4
Interisti
Interisti
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 8.580
Iscritto il: lunedì 13 settembre 2010, 14:34
Località: pitigliano(gr)
Aggiungi voto reputazione

Precedente

Torna a Politica Internazionale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...