Regolamento

Oggi è mercoledì 24 settembre 2014, 2:22

Vola un'Aquila nel cielo... e tu non lasciarla mai. Questo è il tuo spazio

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi campylo lunedì 28 maggio 2012, 19:33

liam88 ha scritto:
longjohnsilver64 ha scritto:
liam88 ha scritto:
longjohnsilver64 ha scritto:La polizia su mandato della Procura di Cremona

ma c'era qualcuno pedinato.........?
stamo a parlà del 13 maggio 2011 eh......azzo c'entra cremona?



Liam, a Cremona hanno iniziato ad indagare a febbraio 2011, stavano pedinando il bosniaco da quello che ho capito

no zi.....l'anni passano :lol:
lo scandalo last bet è scoppiato co doni nell'estate 2011
lazio genoa è agli atti da febbraio 2012


comunque..ce stanno cose che puzzano

e non per giustificare quel facocero de mauri se colpevole)=
Avatar utente
campylo
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1341
Punti impiccato: 0
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 12:46
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi longjohnsilver64 lunedì 28 maggio 2012, 19:33

liam88 ha scritto:
longjohnsilver64 ha scritto:
liam88 ha scritto:
longjohnsilver64 ha scritto:La polizia su mandato della Procura di Cremona

ma c'era qualcuno pedinato.........?
stamo a parlà del 13 maggio 2011 eh......azzo c'entra cremona?



Liam, a Cremona hanno iniziato ad indagare a febbraio 2011, stavano pedinando il bosniaco da quello che ho capito

no zi.....l'anni passano :lol:
lo scandalo last bet è scoppiato co doni nell'estate 2011
lazio genoa è agli atti da febbraio 2012

Si ma l'inchiesta è inizia a febbraio 2011, magari nel'ambito di quell'inchiesta c'era anche sto pedinamento.........
Se uomo ama donna piu di birra gelata davanti finale Champion
Forse vero amore
Ma non vero uomo (Vujadin Boskov)
Avatar utente
longjohnsilver64
Milanisti
Milanisti
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 24260
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 13 aprile 2009, 23:48
Località: Bergamo
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi campylo lunedì 28 maggio 2012, 19:35

ma pedinare pure qualche facocero de altre squadre?
Avatar utente
campylo
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1341
Punti impiccato: 0
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 12:46
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 lunedì 28 maggio 2012, 19:36

quasi lo spero.....
perchè se avessero organizzato l'incotro davanti a una telecamera di servizio a caso,il fatto assumerebbe contorni tragicomici....
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi longjohnsilver64 lunedì 28 maggio 2012, 19:36

campylo ha scritto:ma pedinare pure qualche facocero de altre squadre?

e che ne so ? mica faccio il PM a Cremona io : Chessygrin :
Se uomo ama donna piu di birra gelata davanti finale Champion
Forse vero amore
Ma non vero uomo (Vujadin Boskov)
Avatar utente
longjohnsilver64
Milanisti
Milanisti
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 24260
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 13 aprile 2009, 23:48
Località: Bergamo
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi campylo lunedì 28 maggio 2012, 19:37

liam88 ha scritto:quasi lo spero.....
perchè se avessero organizzato l'incotro davanti a una telecamera di servizio a caso,il fatto assumerebbe contorni tragicomici....


: Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin :

































: Commosso : : Commosso :
Avatar utente
campylo
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1341
Punti impiccato: 0
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 12:46
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 martedì 29 maggio 2012, 0:18

Le intercettazioni dell'accordo per Lazio-Genoa... E Mauri usava sim di altri


2010-2011 sono finite nel mirino della magistratura. Ecco gli stralci salienti.

LE ACCUSE — Omar Milanetto, Stefano Mauri e Giuseppe Sculli devono rispondere ad accuse ben precise, elencate nel'ordinanza. Omar Milanetto aveva dato la sua disponibilità ad alterare in cambio di denaro, a favore del gruppo degli “zingari”, partite della sua squadra. Per questo si incontrava con Ilievski e Zamperini presso l’Hotel Duke di Roma, dove detta squadra era alloggiata, ai fini dell’alterazione di Lazio-Genoa del 14 maggio 2011, accordandosi per un “Over” quale risultato del primo tempo. In precedenza, il 12 maggio 2011 si incontrava a Genova con Altic Safet, incaricato da Sculli di “rastrellare” un’ingente somma di denaro destinata alle scommesse sulla suddetta partita. Milanetto per questo il 15 maggio incontrava all'Una Tocq Hotel di Milano tutti i coinvolti nella combine. Mauri Stefano, giocatore della Lazio, manifestava la sua costante disponibilità, a favore del gruppo degli “zingari”, ad alterare in cambio di denaro il risultato di partite della Lazio nel campionato 2010-2011, favorendone la vittoria anche ai fini di una migliore posizione in classifica. In concreto partecipava quantomeno alla manipolazione delle partite Lazio-Genoa, del 14 maggio 2011 e Lecce-Lazio del 22 maggio. Amico di Zamperini, che era al corrente di detta disponibilità, tramite lui si metteva in contatto con Gegic ed Ilievski. Pertanto intratteneva - secondo gli inquirenti - una fitta rete di rapporti diretti e telefonici con alcuni degli associati, in data prossima o coincidente con le partite, e in particolare con Zamperini, che costituiva il costante strumento di mediazione tra il gruppo degli “zingari” ed i calciatori, corrotti o corruttibili, della serie A. Mauri teneva questi rapporti con una scheda “dedicata”, intestata a Samantha Romano, legata con Luca Aureli, titolare di un'Agenzia dove Mauri ed altri associati si appoggiavano per le scommesse illegali.

LE INTERCETTAZIONI — Nelle intercettazioni non si parla di soldi, ma di "porte" e "orologi". In particolare Sculli e il genoano Kaladze con gli slavi coinvolti. Alcune intercettazioni sono esemplari. Il 12 maggio Altic chiama Kalazde
Altic: Kala?
Kalazde: si, dove sei?
A: stai mangiando? Io sto partendo adesso però se stai mangiando.
K: no, no io no...
A: va bene.. io guarda un'ora sono li!
K: va bene, chiamo!
A: va bene, però io e te ci vediamo un po' distante se no magari.. hai capito?

Subito dopo Altic parla con un pregiudicato alessandrino - di cui gli inquirenti non fanno il nome - in cui, secondo il Giudice "si comprende la ragione dell'incontro con Kalazde che gli deve corrispondere 50.000 euro per l'acquisto di porte".

Altic: dimmi Fiò
Pregiudicato: com'è fratello?
A: ma bene, devo partire adesso.. dai ti chiamo io che mi sbrigo due cose, così...
P: no, un secondo solo, per la storia dei 50.000 euro delle porte che c'ho la gente qua!
A: ma vado adesso da Kalazde. Sto andando adesso a Milano da Kalazde, si sta comprando lui tutte le porte, vado lì e ti chiamo dai".
Anche Sculli è stato intercettato mentre parlava con Altic:
Sculli: Safet come è?
Altic: Bene e te? Che è successo?
S.: Niente sono qui a Milano
A.: Ancora?
S.: Non vengo giù.. non vengo giù perché non riesco.. sono a piedi Se.. sono senza macchina io con quale macchina vado? Quell’altro mi doveva consegnare la macchina oggi .. me la consegna giovedì.. il Q5 di Michela
A.: ...
S.: va bene ne parliamo ..vieni ne parliamo.. ne parliamo.. che vuoi che ti dico più di così…vieni ti devo dare anche l’orologio (ndr. termine criptico probabilmente denaro, anche per quanto emerge da una successiva telefonata)...ti sto dicendo.. ah per niente… ah.. ti devo dare anche l’orologio… e non ho la macchina come vengo Se? Adesso vedo, adesso vedo.. ti richiamo e vedo...

LA COMBINE — Ilievski è atterrato a Roma il 14 maggio, intrattenendo subito una serie di rapporti telefonici con Tan Seet Eng. Quel giorno alle 10.14 Mauri inviava un sms a Zamperini, il quale prima parlava con Ilievski alle 11.39, poi intratteneva rapporti via sms con Gervasoni e Mauri alle 11.40. A partire dalle 12.10 fino alle 15.20, Zamperini ed Ilievski si trovano assieme a Roma. E fra le 12.42 e le 12.45 i due erano a Formello, presso il Centro sportivo della Lazio, incontrando Mauri per definire gli accordi. Da lì Zamperini e Ilievski si spostano presso l’albergo di Roma che ospitava i calciatori del Gemoa, dove Ilievski si trovava alle 13.04 e nell’occasione si incontrano con Milanetto. Intratteneva una serie fittissima di contatti, prima, durante e dopo Lazio-Genoa e Lecce-Lazio, con Aureli, titolare dell'Agenzia di Gold Bet citata prima, dove si spostarono, alle 13.50 del 14 maggio 2011, sia Ilievski sia Zamperini. Lo stesso 14 maggio Mauri va a Cervia dove è raggiunto da Zamperini. Il 18 maggio 2011 altri scambi di sms fra Zamperini e Mauri e una telefonata tra Zamperini e Ferrario, giocatore del Lecce. Poi altri contatti il 19 maggio fra Ilievski e Zamperini. Il 20 maggio Ilievski sbarca all'aeroporto di Brindisi e si mette in contatto via sms con Zamperini e Bertani e gli ungheresi Lazar e Strasser. Il 20 i contatt isin infittiscono fra Zamperini e Gervasoni, Mauri e Ferrario. Il 21 maggio, giorno prima di Lecce-Lazio, Zamperini alle 21.30 era in zona vicina all'albergo che ospitava la Lazio, dove riceveva una telefonata di Ilievski. Mauri arrivava a Lecce alle 19.48 del 21 maggio, quando telefonava ad Aureli. Il 22 maggio ben 10 sms di scambi fra Mauri e Zamperini e tre dello stesso Zamperini con Ferrario. Mauri e Milanetto si incontravano poi il 25 maggio all'Hotel Raffaello di Modena. Sculli, all'epoca alla Lazio, ma proveniente dal Genoa e poi tornato in rossoblù, si è scoperto che era ancora in contatto con Massimo Leopizzi, coinvolto nella combine Genoa-Venezia del 2005, che costò la serie A al Genoa, e con il pregiudicato Safet Altic, detenuto per fatti concernenti gli stupefacenti. Sculli, con Altic, organizzava, con l’utilizzo di conversazioni criptiche, una raccolta di denaro destinata ad alimentare le scommesse sulla partita Lazio-Genoa del 14 maggio 2011, del cui risultato programmato,oggetto della corruzione degli “zingari”, era al corrente tramite Milanetto, Zamperini e Mauri, tutti coinvolti nella “combine”.
CLAN CAMORRISTI — Va detto che a un certo punto entra in gioco un nuovo personaggio, Angelo Senese, elemento di spicco del clan camorrista dei Moccia, che emergerà nel corso degli accertamenti relativi a Lecce–Lazio, per le telefonate avute con Zamperini, incontrato anche al quartiere Parioli.
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi tuluca martedì 29 maggio 2012, 17:22

Il bosniaco Altic era seguito per altra indagine dalla DIA di Genova in un procedimento penale che riguarda i legami con la criminalità organizzata ed il traffico di stupefacenti. L'incontro potrebbe non c'entrare nulla con la combine del calcio scommesse, ma potrebbe riguardare altro ben più grave. Infatti, nell'Ordinanza il GIP fa riferimento a Sculli per i suoi contatti con elementi della criminalità organizzata, e potrebbe pertanto essere perseguito per quello, ma poi non era stato Milanetto, amico di Mauri, a combinare tutto ?
Mi chiedo ma i giocatori del Lecce che avrebbero permesso la cobine di LECCE LAZIO, ricevendo 600.000 euro, perchè nessuno di loro è stato arrestato ?
Ho paura che la giustizia sportiva condanni subito e poi ai processi verrà dimostrato poco o nulla, con tutto che penso che lo abbiano fatto e come singoli debbano pagare.
Comunque ogni fine campionato si regalno e/o vendono le partite, solo che stavolta hanno proprio esagerato.
Avatar utente
tuluca
Laziali
Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1085
Punti impiccato: 0
Iscritto il: mercoledì 28 novembre 2007, 10:57
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 martedì 29 maggio 2012, 18:59

tuluca ha scritto:Ho paura che la giustizia sportiva condanni subito e poi ai processi verrà dimostrato poco o nulla, con tutto che penso che lo abbiano fatto e come singoli debbano pagare.

ma questo è chiaro......perchè il processo sportivo ha un grado,dura un mese e si può basare su pove indiziarie come la testimonianza di un pentito reputato attendibile..........se vai con queste pseudo-prove davanti ad un giudice di giustizia ordinaria,se fa grasse risate......se io ammazzo qualcuno e il pm porta come prova che il trolley pesava un kg in meno rispetto a quando m'ero imabarcato e che ,forse,quel peso era l'arma del delitto,il giudice come sentenza rimanda il pm alle serali di taglia&cucito ........
ma questo è.....la lazio pagherà di sicuro,mauri forse
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi campylo martedì 29 maggio 2012, 19:43

liam88 ha scritto:
tuluca ha scritto:Ho paura che la giustizia sportiva condanni subito e poi ai processi verrà dimostrato poco o nulla, con tutto che penso che lo abbiano fatto e come singoli debbano pagare.

ma questo è chiaro......perchè il processo sportivo ha un grado,dura un mese e si può basare su pove indiziarie come la testimonianza di un pentito reputato attendibile..........se vai con queste pseudo-prove davanti ad un giudice di giustizia ordinaria,se fa grasse risate......se io ammazzo qualcuno e il pm porta come prova che il trolley pesava un kg in meno rispetto a quando m'ero imabarcato e che ,forse,quel peso era l'arma del delitto,il giudice come sentenza rimanda il pm alle serali di taglia&cucito ........
ma questo è.....la lazio pagherà di sicuro,mauri forse


pe na volta m'hai fatto ridè.. : Thumbup :
Avatar utente
campylo
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 1341
Punti impiccato: 0
Iscritto il: domenica 20 giugno 2010, 12:46
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi sghembudaigotti martedì 29 maggio 2012, 23:23

liam88 ha scritto:PENSA CHE SE GUARDAMO..........COME BUTTAMO I SORDI.............NON SO CHE ALTRO SCRIVE
http://www.cittaceleste.it/news/calciom ... RY-/28066/

:roll: Scusa Liam..lo scrivo sul tuo post ma è rivolto a te ,Long,Bine e tanti altri amici che qui hanno scritto...vorrei chiedervi una cosa...allora da queste foto,da pseudo-verbali che stanno uscendo fuori come funghi,da altri che ricordano la parentela di Sculli con uno zio appatenente ad una determinata organizzazione ecc. ecc. come mi spieghi che...hanno sbattuto dentro Mauri-Milanetto ed altri e combinazione:

Il gip di Cremona Guido Salvini non ha invece accolto la richiesta di arresto avanzata dalla procura di Cremona nei confronti dell’attaccante del Genoa Giuseppe Sculli, che risulta fra gli indagati.

non ti pare grottesca la cosa?
Avatar utente
sghembudaigotti
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 2796
Punti impiccato: 0
Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2012, 2:18
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 martedì 29 maggio 2012, 23:29

sghembudaigotti ha scritto:non ti pare grottesca la cosa?

secondo me e ripeto,secondo me..........su sculli aspettano che fa qualche telefonata preso dal panico a qualche pesce grosso..........e vonno capì chi è.........dato che il pm lo voleva dntro e chi indaga ha respinto il tutto...
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi sghembudaigotti martedì 29 maggio 2012, 23:34

liam88 ha scritto:
sghembudaigotti ha scritto:non ti pare grottesca la cosa?

secondo me e ripeto,secondo me..........su sculli aspettano ad arrestarlo perchè aspettano che fa qualche telefonata preso dal panico a qualche pesce grosso..........e vonno capì chi è.........dato che il pm lo voleva dntro e chi indaga ha respinto il tutto...

IL SECOLO XIX - I pm: la prova regina è il pranzo al Coccio
29.05.2012 09:44 di Redazione Pianetagenoa articolo letto 1628 volte

Secondo i pm di Cremona le foto scattate all’ingresso dell’“Osteria del coccio” di piazza Cadevilla, a Genova Sturla, sono la “prova regina” della combine tra Lazio e Genoa, campionato di serieA 2010-2011. Lo sottolinea stamane Il Secolo XIX che definisce «un mosaico di difficile interpretazione» quel pranzo avvenuto allora. Scrive però il quotidiano: «Gli agenti scattano le foto, documentano per immagini quel che accade all’esterno del ristorante, ma non sanno che cosa dicano tutti i presenti perché nel locale non sono state installate microspie». Gli inquirenti sostengono che quel summit servì a Sculli a svolgere il «ruolo di “raccoglitore” di una notevole somma di denaro per alimentare la combine tra Lazio e Genoa». Il giornale però sottoliena: «una convinzione figlia, al momento, di una deduzione tutta da dimostrare».
Poi ho letto qui in qualche topic un post dove si parlava "ma te pare logico che si incontrano in un locale che è chiuso ecc. ecc."per precisazione:

Luca Pollicino: «Il mio ristorante è estraneo all'inchiesta sul calcioscommesse»
29.05.2012 21:49 di Nicola Benedetti articolo letto 442 volte
Fonte: Gradinata Nord/Primocanalesport

«Indiremo tra domani e giovedì una conferenza stampa in cui chiariremo la nostra estraneità all'incontro del calcioscommesse». Luca Pollicino, titolare del ristorante "Il Coccio" di Sturla, ha voluto smentire ai microfoni di Gradinata Nord (in onda su Primocanalesport) qualsiasi coinvolgimento nell'indagine della Procura di Cremona. L'esterno del ristorante è stato fotografato dalle forze di Polizia durante l'incontro di un anno tra Criscito (allora al Genoa), Sculli (allora alla Lazio), due capi ultrà rossoblù e il pregiudicato Altic. «Ribadisco che il locale quel giorno era regolarmente aperto e noi non c'entriamo nulla con quella vicenda» conclude Pollicino.
Avatar utente
sghembudaigotti
Espulsi
Espulsi
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 2796
Punti impiccato: 0
Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2012, 2:18
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 martedì 29 maggio 2012, 23:46

vabè ma il ristoratore poraccio che c'entra? :shock:
comunque quello che dico è supportato dal fatto che per lazio genoa stanno dentro sia mauri che milanetto(che in queste foto nnn ci sono)e non criscito e sculli........qui per me c'è un'altra indagine
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

Re: LAZIO-GENOA

Messaggiodi liam88 mercoledì 30 maggio 2012, 12:06

liam88 ha scritto:
sghembudaigotti ha scritto:non ti pare grottesca la cosa?

secondo me e ripeto,secondo me..........su sculli aspettano che fa qualche telefonata preso dal panico a qualche pesce grosso..........e vonno capì chi è.........dato che il pm lo voleva dntro e chi indaga ha respinto il tutto...




La camorra puntava sui match della Lazio, Sculli e il massaggiatore Papola con l'ex Banda della Magliana


30.05.2012 08:14 di Giorgia Baldinacci articolo letto 11857 volte

Fonte: La Repubblica - Foschi/Mensurati




© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews






Evocata fin qui come un fantasma, sussurrata in un paio di intercettazioni telefoniche, la criminalità organizzata entra ufficialmente nell’inchiesta di Cremona sul calcioscommesse. Lo fa in grande stile, con due nomi e cognomi molto pesanti: Angelo Senese, esponente di spicco del clan Moccia. E Massimo Carminati, “Er cecato” della Banda della Magliana. Due personaggi che spingono questa parte dell’inchiesta dalla procura
lombarda alla Dda di Roma, cui presto dovrebbero essere trasmessi gli atti.

I SENESE
Gli investigatori sono convinti che il clan abbia investito nello scorso campionato su due gare della Lazio: quella interna con il Genoa e sulla trasferta di Lecce. Sono le due partite degli Zingari. Il contatto è con Alessandro Zamperini, l’ex calciatore amico di Mauri che tentò di corrompere il giocatore del Gubbio, Farina. L’11 maggio, dunque tre giorni prima di Lazio-Genoa, Zamperini si sente tre volte al telefono con Senese e poi i due si incontrano ai Parioli. L’incontro non è registrato. Ma analizzando i tabulati di Zamperini si scopre che i due si risentono e si rivedono in occasione di Lecce-Lazio, l’altra partita truccata secondo gli inquirenti di Cremona. Il giorno prima dell’incontro, infatti, c’è un vorticoso giro di sms tra Zamperini e Ilievski in cui si inserisce una telefonata dell’ex giocatore con Senese. Anche in questo caso gli inquirenti sospettano che l’oggetto delle conversazioni fosse la combine della partita.

ER CECATO E ROMA-GENOA
Dell’inchiesta si occupa la divisione dello Sco che abitualmente segue la criminalità organizzata: indagano sui latitanti più pericolosi d’Italia, e invece si trovano a seguire Zamperini e Sculli. «Le tecniche investigative sono però le stesse» ha spiegato il direttore del Servizio, Gilberto Caldarozzi. E forse anche i risultati. È il 19 marzo del 2011. Sculli è a Roma in occasione di Roma-Genoa. Non è stato convocato, ma il giocatore scende comunque nella capitale. Viene intercettato mentre parla al telefono con un ‘‘fratellino’’. Prendono appuntamento all’hotel degli Aranci, sede del ritiro del Genoa, per poi andare insieme a vedere la partita. Il ‘‘fratellino’’, accertano gli investigatori, altri non è che Romano Massimo Papola, massaggiatore della Lazio. L’uomo arriva all’albergo a bordo di una Smart con un’altra persona — «un uomo di circa 40/45 anni, con capelli rasati a zero» scrivono gli investigatori — e poi i tre entrano nell’hotel. Il dato «piuttosto curioso che emerge — si legge negli atti — è che la stessa vettura era stata controllata a Roma con a bordo il noto estremista di destra legato ai Nuclei armati rivoluzionari (Nar) e vicino agli ambienti della malavita organizzata Massimo Carminati, soprannominato ‘er cecato’ per via di un’evidente menomazione all’occhio sinistro (permanente conseguenza di un pregresso scontro a fuoco con i carabinieri risalenti all’anno 1981)». «Si ricorda — proseguono gli investigatori — che Carminati è stato affiliato alla Banda della Magliana ed accusato di aver garantito il legame tra l’organizzazione criminale romana e il mondo dell’eversione di destra e della criminalità organizzata romana». Quando viene fermato, Carminati è in auto con Giovanni De Carlo, ‘‘campione italiano classe ‘B’ di kick boxing’’. Ed è questo personaggio, concludono gli investigatori, che «verosimilmente si incontra con Sculli» e Papola nell’albergo del ritiro del Genoa.

LA TATTICA DEGLI IDRANTI
Come tutte le associazioni «mafiose» che si rispettino, anche quelle che avevano messo le mani sul calcio italiano potevano contare su un controllo del territorio a dir poco capillare. Nelle carte dell’inchiesta fa capolino la descrizione di un “espediente” utilizzato più volte per manipolare partite «all’ultimo minuto» grazie all’intervento degli inservienti. Ne parla Gervasoni quando racconta di una partita di fine stagione Ancona-Mantova, ovviamente combinata. Il problema è che occorreva sapere le combinazioni di risultati dagli altri campi per decidere come far finire il match: “…ricordo che quel giorno c’erano diversi risultati in bilico per decidere le retrocessioni e che ci fu, mi pare, un tentativo con degli idranti, di fare slittare di qualche minuto il termine di una delle partite in questione». Gli idranti esplosero, la partita fu interrotta, e durante la pausa si decise come farla finire: «Mi ricordo che qualcuno ideò in qualche altra partita l’espediente di fare funzionare gli idranti».

IL CORRIERE CAMIONISTA
Dagli interrogatori cominciati ieri cominciano ad arrivare le prime conferme alle ipotesi dell’accusa. Le più nette sono quelle dell’autotrasportatore Vittorio Gatti, amico di Carobbio, che ha ammesso tutto. In particolare, ha detto di aver conosciuto gli Zingari grazie a Carobbio e di essersi prestato a fare viaggi per loro conto «dietro compenso, per ritirare vincite di scommesse». Due i viaggi: uno a Bari per ritirare da Iacovelli il denaro della mancata combine tra Palermo e Bari (250 mila euro) e uno vicino a Pescara per avere dal tabaccaio Erodiani 40 mila euro, poi consegnati a Ilievski a Cernobbio. «In tutto ho incassato 600 euro di compenso»
Immagine
Avatar utente
liam88
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Laziali
 
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 50596
Punti impiccato: 0
Iscritto il: lunedì 31 marzo 2008, 14:11
Località: Piazza della libertà
Aggiungi voto reputazione

PrecedenteProssimo

Torna a Lazio


 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...