Il Forum per chi è Grifone dentro

LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi lionellogenoa1893 lunedì 4 aprile 2016, 10:05

:roll: CI RIPROVO CON LA STAMPA OGGI ,INSERENDO DAL PRIMO COMMENTO DEL LUNEDÌ DI UNO CHE KAVORA OER UNA EMITTENTE...

Giovanni Porcella: "Tutti vogliono il Gasp, quindi..."
04.04.2016 07:00 di Redazione Pianetagenoa Twitter: @pianetagenoa articolo letto 1107 volte
Fonte: GrifHouse/Primocanale

Saranno fischiate anche le orecchie a Mihajlovic. Già, Suso lui, il serbo, non lo voleva vedere nemmeno in cartolina. Oplà, viene al Genoa, gioca nei modi e nei tempi che reputa Gasperini e ora vale tre volte tanto. Lo show dello spagnolo col Frosinone è l’ennesimo trionfo del tecnico che, come ho scritto qualche giorno fa, dovrebbe rimanere. Lui l’ha scelta l’ha fatta l’anno scorso. Dipende dalla società e dai tifosi che lo criticano, un loro convinto mezzo passo indietro sarebbe decisivo. Senno resta lo stesso, visto che l’affetto dello stadio pare sincero. Ma va anche elogiato tutto il gruppo. Una squadra che ha carattere e zebedei. L’ha dimostrato e penso lo farà ancora fino alla fine di questa stagione . Senza Pavoletti, con Pandev infortunato, senza Burdisso, Cerci e Ansaldi il Genoa gioca e vince. Non sarà sempre così’, ma entrano Fiamozzi e compagni e il gioco c’è e si vede. Ora il Gasp recupererà qualche giocatore per chiudere nelle ultime sette partite con un altro obiettivo, la parte sinistra della classifica: non è facile ma chiudere intorno al decimo posto sarebbe importante, il Genoa sorride dopo aver fatto di tutto per farsi male. Qualcuno spero che lo abbia capito e sono certo che sarà cosi.

Giovanni Porcella - GrifHouse/Primocanale

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX - Gasperini: «Qui sto bene, ma chiarezza sul futuro»
04.04.2016 09:36 di Redazione Pianetagenoa Twitter: @pianetagenoa articolo letto 732 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Ieri, sottolinea Il Secolo XIX, è stato il giorno del trionfo per Gasperini. "Stavolta non c'è contestazione - si legge sul quotidiano genovese - (i pochi cori contro il presidente Preziosi sono accolti da fischi dal resto dello stadio), gli applausi e i cori partono a scena aperta, vanno avanti per diversi minuti. Partono dalla gradinata Nord e Gasperini ringrazia a braccia alzate, indicando la squadra ancora in campo, a dire: "Il merito è loro"".

Il tecnico ha poi spiegato in sala stampa: "La mia scelta l'ho già fatta e detta l'anno scorso.Tutto quello che è successo quest'anno va valutato ma non ho problemi né con i tifosi né con la gente". E prosegue: "Ho bisogno che il presidente sia forte e che la società sia credibile. Spero che la situazione dei conti sia migliorata, speravo che lo fosse già a gennaio, oraa vedremo. Comunque con Preziosi la squadra la facciamo sempre e se ci sono da fare sacrifici non mi tiro certo indietro" riporta ancora il quotidiano.
Immagine
Avatar utente
lionellogenoa1893
Espulsi
Espulsi
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 20.558
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 1:35
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi lionellogenoa1893 lunedì 4 aprile 2016, 11:39

CORRIERE DELLO SPORT- Suso tris, sette anni dopo Milito
04.04.2016 10:55 di Manuel Piano articolo letto 384 volte

Nota statistica interessante riportata oggi dal Corriere dello Sport. Si riporta infatti di come prima di Suso l'ultimo giocatore rossoblù a realizzare una tripletta in una gara ufficiale fu Diego Milito nel derby del maggio 2009. Vengono elencati poi altri numeri, come quelli di Gasperini alla 250esima panchina in serie a e che in questa stagione al Ferraris ha conquistato ben 30 punti su 16 partite. Infine da segnalare il terzo gol di Rigoni nelle ultime quattro giornate.

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX- Discorso Suso
04.04.2016 10:46 di Manuel Piano articolo letto 838 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Gioco di parole de Il Secolo XIX per spiegare come, grazie alla tripletta dello spagnolo, il Genoa abbia definitivamente chiuso il discorso salvezza, con il margine dalle due terzultime ora allungato a nove punti, una situazione che dopo il derby perso il 5 gennaio pareva decisamente impensabile a sette giornate dal termine. Ieri è stata una gara non facile per i rossoblù nel primo tempo, con un Frosinone tecnicamente scadente ma molto combattivo che ha costretto, fino al goal che ha sbloccato il match, il Genoa ad una gara giocata sullo stesso piano, con poco brillantezza e parecchia cattiveria. Poi sul finire della frazione il jolly che cambia la partita, con Suso che si riscuota dalla mediocrità ed inventa una di quelle giocate che spinse due anni fa il Milan a puntare su di lui. Per lo spagnolo c'era pure Tassotti in tribuna, mandato certamente dai rossoneri per verificarne la crescita ed andato via dopo la personale tripletta. Suso a fine gara ha poi parlato della sua speciale domenica: "Il goal più bello? Il primo, perchè è arrivato in un momento difficile e ci ha dato una mano per andare a conquistare i tre punti", e del futuro, con il Genoa che potrebbe esercitare il diritto di averlo in prestito un altro anno: "Decideremo alla fine della stagione, quello che sarà sarà. Io però qui sto bene, c'è l'ambiente ideale".

_______________________________________________________________________________________________

(S)Visti da Lontano – L'operazione Cerci-Suso e la cessione di Perotti sono grandi affari
04.04.2016 11:26 di Redazione Pianetagenoa Twitter: @pianetagenoa articolo letto 326 volte

Il Genoa, nonostante l’assenza delle sue stelle, asfalta il Frosinone e si garantisce il decimo anno consecutivo nella massima serie. I due lustri consecutivi in Seria A saranno in futuro ricordati come il miglior periodo sportivo degli ultimi 70/75 anni.

Al di là delle eventuali polemiche rivolte da alcuni, gli ottimi risultati della gestione Preziosi e di tutti i suoi collaboratori sono chiari e incontestabili. Nonostante molti si fossero stracciati le vesti e avessero pronosticato una retrocessione sicura, anche l’operazione Cerci-Suso vs Perotti e 12 milioni circa si è dimostrata un grande, colossale affare.

Il duo ex Milan ha realizzato 8 reti in 23 presenze, contro 1 solo gol all’attivo del “Diez” in oltre 22 giornate a disposizione.

Anche la classifica generale è impietosa. Il Grifone nei primi 22 turni di campionato, quindi con Diego Perotti in rosa, ha incassato 24 punti, con una media di 1,09 punti a partita.

Nei 9 turni successivi alla partenza dell’argentino, i punti incassati sono stati 13, con una media di 1,44 punti a partita, e tutto questo nonostante l’assenza di Pavoletti e la visita alle prime due della classifica.

Se il Grifone avesse sempre tenuto la media post cessione, oggi parleremmo della sfida al Sassuolo come di uno spareggio per il settimo posto.

I tifosi si godano le prossime sette partite, tra cui un derby che è necessario tornare a vincere.

La società può continuare a programmare con tranquillità la prossima stagione. Anche nel campionato di Serie A 2016-2017 il Genoa si toglierà delle soddisfazioni.

Federico Santini

federico.santini@yahoo.it

RIPRODUZIONE DELL'ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: http://WWW.PIANETAGENOA1893.NET
Immagine
Avatar utente
lionellogenoa1893
Espulsi
Espulsi
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 20.558
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 1:35
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi lionellogenoa1893 lunedì 4 aprile 2016, 19:09

Lino Marmorato - Genoa-Frosinone 4 a 0: indigestione di gol e di futuro per la morale degli stomaci che non godono mai!
04.04.2016 12:45 di Redazione Pianetagenoa Twitter: @pianetagenoa articolo letto 2275 volte
Fonte: Buoncalcioatutti.wordpress.com
Lino Marmorato - Genoa-Frosinone 4 a 0: indigestione di gol e di futuro per la morale degli stomaci che non godono mai!
Genoa Frosinone 4 a 0: soddisfazione per il risultato , la salvezza quasi raggiunta e per il decimo anno in serie A. Il Genoa contro i ciociari ha dimostrato che il calcio è veramente il gioco più attraente. Tre gol fantastici di Suso , il nuovo FS17 del campionato.

NOTIZIARIO: giornata primaverile, 17° la temperatura, terreno in buone condizioni. In Tribuna la famiglia Preziosi al femminile, Zarbano, Milanetto, Tassotti venuto per altri calciatori rosso blu e scopre Suso. Spettatori paganti 2.383 di cui 601 tifosi del Frosinone nella gabbia sud.

Nella Nord uno striscione: “Bentornato Roby!!! Ultras". Lenzuolo dedicato al ritorno del Sacerdote rosso blu Roberto Scotto nel cuore della Nord. Altro: “Benvenuto Pietro “.

Nei distinti a caratteri cubitali: “Non esiste la morte. Quando a vivere è il ricordo … Ciccio vive con noi”, firmato F.d.z. Uno striscione dedicato a Pavoletti: ”Fans club Pavo gol deh!!" Forte S. Pietro Livorno.

Dzemaili con il suo bimbo alla presentazione della squadra, De Maio con uno marmocchio in braccio e l’altro per mano. Minuto di raccoglimento per Cesare Maldini – Standing ovation per Gasperini al 31’ del secondo tempo.

Per raccontare Genoa Frosinone sarebbe meglio partire dal 42’ del primo e dal primo gran gol di Suso. Un Genoa visto da fuori né carne né pesce per 40’. Gasperini ha confermato in conferenza anche se non era una strategia studiata in anticipo che la prima parte della partita è stata una ricerca consapevole di non subire le ripartenze avversarie.

Il calcio dei frusinati, con i suoi significati emblematici di istinti primordiali dell’ uomo, ha dato fastidio non solo ai calciatori di Gaspe in campo ma a tutti gli spettatori di fede rossoblu. L’orgasmo virile dei ciociari e di conseguenza la mancanza di carattere dei compagni di Perin nel subire falli e non reagire nei confronti del direttore di gara, tutto condito dalla sfiga che attanaglia il Vecchio Balordo con l’infortunio muscolare di Pandev che non aspettava neanche l’arrivo dello staff medico rifugiandosi subito negli spogliatoi, lasciava correre brutti pensieri.

L’ingresso di Matavz con il primo palleggio a vuoto faceva salire sussurri e gridi ormai famosi al Ferraris nel giudicare tutti al primo vagito. Matavz con i tappi nell ’orecchie apriva lo spazio a Suso, inoperoso e vagante per il campo fino a quel momento, che infilava da fuori area Leali con un tiro a giro da Champions.

Al riposo tutti contenti, per qualcuno del deretano rosso blu ed anche perplessi sulla seconda parte di gara pronti a scommettere sulla rabbia degli uomini di Stellone sicuri di aver messo in gabbia per 40’, anche senza impensierire Perin, il Grifone.

Invece il primo gol dello spagnolo innescava altra messinscena della Gaspe band alla ripresa dei secondi 45 minuti. D’incanto i rosso blu hanno ritrovato il nerbo atletico e l’abilità da giocoliere di Suso con il secondo gol che metteva ko i laziali.

Il pallone di marca genoana negli spazi frusinati alla ricerca di aprire nuovamente la gara incominciava ad eseguire geometrie non più temporanee con disegno preciso dove tutti i rosso blu si trovavano negli spazi, pronti a giocare senza pallone con schemi puntuali e precisi.

Suso triplicava un altro magico gol da fondo campo: fulminava un avversario sulla linea di fondo con uno stretto dribbling, invece di appoggiare il pallone indietro lo incastrava di esterno sinistro sotto la traversa del portiere Leali. Tutto con la Nord impazzita.

Vedere e giudicare il calcio non è mai facile, difficile essere nei panni di coloro che avevano incominciato a fare le pagelle a fine primo tempo.

Gli schemi del Gaspe prima improvvisati e mal riusciti, d’incanto si sono trasformati in un calvario per la squadra di Stellone e nella giornata di Didimo, S.Tommaso nel Vangelo, tanti tifosi rossoblu prima di prendere fuoco hanno dovuto toccare di mano e darci di naso capendo che non solamente le perle balistiche di Suso avevano messo la partita sul binario giusto.

Dispiace che Pandev si sia fatto male, ma il Matavz in grado di portarsi a spasso i due centrali, di alzare la squadra, creando varchi ai triangoli dei compagni, pronti a sfruttare gli spazi, la foto del gol di Rigoni dopo un triangolo con Dzemaili nel cuore della difesa avversaria e anche quella del gioco dello sloveno e della sonora vittoria.

Ruolo importante contro il Frosinone è stato quello di Rincon. Il Generale davanti la difesa oltre contrastare è stato abile a partecipare alla fase di possesso con giocate di prima con aperture precise sulle corsie laterali, ben sfruttate da Fiamozzi e Silva, bravi a fare le due fasi di gioco.

Altra superba prova in difesa di Izzo, solo Conte il CT della Nazionale non può non accorgersene e portarlo in Francia agli Europei. Bene De Maio che non ha fatto vedere pallone a Ciofani il gigante dei gialli ma si è anche proposto in fase propulsiva in avanti. Munoz tranquillo senza strafare sempre nel posto giusto al momento giusto nel chiudere le velleità offensive dei frusinati e a dirigere la difesa. Ok anche Rigoni e Dzemaili.

Bene Vecchio Balordo quasi salvo al 3 di Aprile, scagli il primo pallone chi lo aveva previsto! Adesso, difficile nel dna rossoblu, godere di questo risultato e pensare qualche giorno al presente!

Un Genoa tranquillo potrebbe divertirsi nelle prossime 7 gare ed essere anche l’ago della bilancia, dopo aver risolto i guai di altre squadre nella zona rossa, nella corsa all’Europa di coloro che pensavano di non fare i conti con il Vecchio Balordo. Per l’ennesima volta i conti in casa Genoa si faranno alla fine.

Genoa più forte di tutto, degli errori di Mazzoleni ed anche delle “micette” che regolarmente vengono accese, chissà perché, alla vigilia di ogni gara importante, come se gli uffici statali dovessero chiudere all’improvviso!

Lino Marmorato - Buoncalcioatutti.wordpress.com
Immagine
Avatar utente
lionellogenoa1893
Espulsi
Espulsi
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 20.558
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 1:35
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi lionellogenoa1893 lunedì 4 aprile 2016, 21:49

UN TACCO DI CLASSE: il Popolo rossoblù è con Gasp, sarebbe un peccato se non rimanesse
04.04.2016 20:00 di Redazione Pianetagenoa Twitter: @pianetagenoa articolo letto 1406 volte

È stata la grande vittoria non solo della squadra, ma soprattutto di Gasperini. Una vittoria morale. Quando, al quarto gol, tutto lo stadio si è alzato ad applaudire il mister, è sembrato di rivedere Franco Scoglio quando vinse uno storico derby e col pugno chiuso corse per tutto il campo. Gasperini era commosso, allegro, emozionato, vivendo forse il momento più umano, più bello ed intenso da quando è al Genoa. E quegli applausi hanno affossato per sempre (almeno lo si spera), quelle voglie inutili di contestazione integralista che stanno facendo molto male al Genoa.
Ora si guarda al domani: soprattutto si attende una risposta di Gasperini, circa il suo futuro. Domenica il mister ha detto una cosa molto giusta: “Ho bisogno che il presidente sia forte e che la società credibile”. Come a spiegare: il presidente mi deve sostenere sempre, non aver paura di nulla e la società non avere momenti di calo organizzativo, ma abbia ben in testa gli obiettivi sia economici che tecnici.
Si sa che Gasperini la sua scelta l’aveva già fatta, con rinnovo fino al 2018. Poi è arrivata la contestazione proprio sul rinnovo e sul suo emolumento. Cose ridicole. Ma tant’è, il mister non ha accettato di essere sempre di mezzo. Poi la posizione curiosa di Traverso (uomo per altro intelligente, con esperienze sindacali importanti, dunque abile ai confronti…) secondo noi una specie di “scivolone” con quella querela. Ora Preziosi deve decidere: difendere Gasperini fino alla …morte, dargli chiarezza ed offrirgli un mercato meno traballante, ma più ragionevolmente tecnico.
Certo, dopo quello che il Popolo rossoblù (tutto possiamo dire ormai) ha dimostrato nei confronti di Gasperini, sarebbe un peccato che il tecnico non ci ripensasse e non rimanesse ancora per due stagioni. Ormai il Popolo è con lui: “Quest’anno – ha detto – sono accaduti dei fatti da valutare, ma ho avuto risposte importanti”.
Bene. Mancano ancora sette giornate. Tutto può ancora accadere (nel bene diciamo), dunque si attende con serenità.

PERIN. Un appunto al grande portiere. Nel momento in cui si sta vincendo per 4-0, perché farsi ammonire? È vero, i ciociari lo hanno insultato, ma lui, lo ricordi, è “il numero uno”, dopo Buffon, della nazionale azzurra.
Se non sopporta gli insulti non ha ancora la giusta personalità. Un “grande” come lui deve esserlo in tutto, anche nel non prendere sul serio gli insulti di quattro tifosi avversari. Vuole o non vuole diventare il numero uno dei portieri italiani?

Vittorio Sirianni
Immagine
Avatar utente
lionellogenoa1893
Espulsi
Espulsi
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 20.558
Iscritto il: lunedì 24 settembre 2012, 1:35
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 martedì 5 aprile 2016, 17:30

IL GIORNALE DELLA LIGURIA -Il Ferraris incorona i "rey" Suso e Gasp
05.04.2016 10:41 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 197 volte

"Suso III, Rey de Gènova", addirittura dalla Marca, il più importante quotidiano sportivo spagnolo, racconta Il Giornale della Liguria, si da omaggio in patria alla tripletta di Suso. L'attaccante iberico contro il Frosinone ha segnato una rete più bella dell'altra e si sottolinea soprattutto l'importanza della prima marcatura, arrivata in un momento in cui il Genoa, decisamente incerottato, stava facendo fatica contro un avversario assai combattivo. Il destno ha anche voluto che lo spagnolo sia partito titolare per via dell'infortunio di Cerci, altrimenti, con l'ex Atletico in campo, probabilmente si sarebbe seduto in panchina. Paradossalmente, spiega il quotidiano, pure l'infortunio di Pandev a partita in corso ha dato una mano a Gasperini, con Matavz che, sebbene ancora in difficoltà nel trovare la porta, con il suo fisico ha aiutato la squadra ad aprire la difesa ospite. E domenica è stato incoronato re anche Gasperini, a cui gran parte dello stadio ha dedicato una standing ovation da brividi.

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX- Suso, c'è l'opzione con il Milan per un altro anno
05.04.2016 10:51 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 461 volte
IL SECOLO XIX- Suso, c\'è l\'opzione con il Milan per un altro anno
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Non aveva mai segnato così tanto in carriera Suso, con il record delle tre reti con la maglia dell'Almeria superato domenica scorsa grazie alla tripletta contro il Frosinone, che lo ho portato a quota quattro senza contare la punizione di Verona, ufficialmente un autogoal del portiere scaligero Gollini. Un po' come accaduto con Niang l'anno scorso, racconta Il Secolo XIX, l'attaccante spagnolo sta, anche se con più fatica rispetto al predecessore, dimostrando a Genova il suo valore, tanto che già si parla del suo futuro. Anche in questo caso il prestito è secco, ma tra Galliani e Preziosi c'è, sebbene solo a parole, un accordo che potrebbe garantire il rinnovo del prestito al Grifone per un altro anno; tutto dipenderà ovviamente dalla volontà del giocatore e pertanto le valutazioni andranno fatte a fine anno. Certo che Suso verrà molto utile a Gasperini da qui a fine stagione, anche perchè pure per Pandev il campionato è praticamente terminato a causa dell'infortunio subito domenica, mentre ancora incertezza c'è sulle eventuali disponibiltà a breve di Pavoletti e Cerci.

_______________________________________________________________________________________________

TUTTOSPORT- Giampaolo e Gasp, corsa al Sassuolo
05.04.2016 11:11 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 713 volte

Tuttosport parla oggi della situazione nelle panchine di serie a in vista del prossimo campionato e racconta di come il Sassuolo stia cercando il sostituto di Di Francesco, qualora il giovane tecnico dovesse lasciare l'Emilia. Il candidato numero uno sarebbe Giampaolo dell'Empoli ma negli ultimi giorni accanto al suo nome si sarebbe fatto anche quello di Gasperini, dato però anche per possibile alternativa per le panchine di Atalanta e Cagliari. Per il Genoa invece l'ipotesi più concreta sarebbe quella di Ivan Juric.

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX- L'infallibile
05.04.2016 10:58 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 351 volte
IL SECOLO XIX- L\'infallibile
© foto di Giulia Borletto

Con Gasperini in panchina alla fine l'obiettivo viene sempre centrato, così racconta oggi Il Secolo XIX analizzando le cinque stagione, compresa quella in corso, fra serie a e b, che il tecnico di Grugliasco ha iniziato e terminato nella panchina rossoblù. Sempre nella parte sinistra della classifica il Gasp, con il picco del quinto posto nel 2008/09, e pure in questo campionato le possibilità di finire nella zona nobile della graduatoria sono concrete, con il decimo posto già raggiunto al termine di questo turno. Inoltre solo con Gasperini i rossoblù sono sempre arrivati ad una salvezza tranquilla, con il Genoa che si è tirato fuori dai guai a fine stagione solo quando il mister era distante da Genova. Funziona quindi il binomio Genoa-Gasp,nonostante le difficoltà coi tifosi e pure spesso con delle campagne acquisti che privano il Grifone di giocatori importanti; pure in questa stagione però, nonostante la cessione di Perotti, il Genoa nel 2016 ha fatto molto bene, tanto che il rendimento da gennaio ad oggi è da quarto posto. Ora si dovrà capire se si potrà proseguire, aldilà del rapporto con gli ultras, con il mister che chiederà a Preziosi determinate garanzie, sebbene il presidente abbia comunque sempre allestito, al di là della situazione finanziaria, una formazione competitiva.
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 mercoledì 6 aprile 2016, 14:33

IL SECOLO XIX - II "Leone di Ronco" è guarito, Ansaldi titolare contro il Sassuolo
06.04.2016 09:46 di Redazione Pianetagenoa per pianetagenoa1893.net articolo letto 172 volte

Un buona notizia per Gian Piero Gasperini. Il Secolo XIX riporta che Cristian Ansaldi è rientrato ieri in gruppo nella prima seduta di allenamento settimanale dopo l'intervento di appendicectomia del 21 marzo scorso: il giocatore si candida per unaa maglia da titolare per la gara di sabato contro il Sassuolo. In caso di 3-5-2 sarebbe schierato a centrocampo a destra: in caso di 4-3-3 sarebbe collocato a sinistra per frenare Berardi. Si spera in un recupero di Cerci e Pavoletti: il primo è più avanti nel recupero ma il centravanti ha rassicurato i tifosi. In caso di sua assenza è pronto Matavz assieme a Suso. Invece Per Burdisso occorreranno ancora 10 giorni dopo l'infortunio muscolare rimediato a Napoli.

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX- "Noi tifiamo Gasp"
06.04.2016 09:50 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 257 volte

Giornata amarcord ieri alla Fiera Primavera, dove, nello stand del Genoa, si sono ritrovate sei vecchie glorie rossoblù. Da Onofri a Nappi, passando per Testoni, Policano, Pruzzo e Briaschi e tutti e sei, racconta Il Secolo XIX, hanno espresso il desiderio che Gasperini possa rimanere ancora a lungo sulla panchina del Grifone. Così ad esempio si è espresso Policano:"Possono capitare durante un rapporto momenti di contrasto con i tifosi ma ora tutto è rientrato grazie ai risultati che sono la migliore medicina. Spero che resti sulla panchina del Genoa anche se si devono chiarire una volte su tutte certe incompresioni", mentre, fra tutti, quello più schietto nelle dichirazioni è stato Testoni:"Io resterei al Genoa fosse nel mister. Le discussioni che ci sono state con i tifosi sono date dal troppo amore verso il Genoa che hanno entrambi". Briaschi ha anche parlato di Pavoletti:"Nel gioco di Gasperini è fondamentale come dimostrano i numeri, bisogna vedere cosa succederà in estate", mentre per Policano è difficile che il bomber toscano possa rimanere:"Se arriva una chiamata di qualche grande squadra sarà difficile trattenerlo. Quando sta bene fisicamente è una punta che vede la porta come pochi".

_______________________________________________________________________________________________

LA STAMPA SAVONA- Genoa,sterzata in trasferta per tentare lo sprint finale
06.04.2016 10:09 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 217 volte

Risalire ancora la classifica e mantenere la parte sinistra conquistata lo scorso turno, Questi gli obiettivi, oltre che quello di finire per il secondo anni consecutivo sopra la Sampdoria, del Grifone per le ultime sette gare, racconta La Stampa edizione di Savona, con il quotidiano che ricorda anche di come ogni posizione guadagnata dall'undicesima in poi equivalga ad un numero maggiore di milioni di euro che la Lega trasferirà nelle casse rossoblù. Il percorso da qui alla fine è però insidioso, con tre partite in casa, tra cui Inter e Roma, e quattro trasferte, tre in Emilia più il derby ed è da queste gare che Gasperini si aspetta la sterzata decisiva, con il mister che cercherà in extremis la ricetta per riuscire a fare punti anche lontano dal Ferraris.
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 mercoledì 6 aprile 2016, 15:11

IL SECOLO XIX GENOVA- Gli angeli di Bardineto e il tifoso salvato
06.04.2016 10:02 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 175 volte

Aveva accusato un malore allo stadio al termine di Genoa-Sassuolo, dopo il goal finale di Pavoletti, il tifoso rossoblù Luciano D'Andria ed, a distanza di qualche mese, è avvenuto l'incontro, racconta l'edizione genovese de Il Secolo XIX, con i volontari della croce rossa che quel giorno, praticandogli immediatamente le operazioni di primo soccorso con tanto di defribillatore, gli hanno di fatto salvato la vita. Luciano ha voluto incontrare personalmente Giovanni Roascio, Valentina Simonetta, Paolo Canepa e Pier Sandro Folco, i quattro militi volontari della Croce Verde di Bardineto che per primi sono intervenuti in quella brutta domenica in cui poi, fortunatamente, c'è stato il lieto fine.
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 giovedì 7 aprile 2016, 14:49

LA STAMPA SAVONA - Tra Genoa e Sassuolo il "derby" dei mister più richiesti della A
07.04.2016 10:41 di Redazione Pianetagenoa per pianetagenoa1893.net articolo letto 217 volte
LA STAMPA SAVONA - Tra Genoa e Sassuolo il "derby" dei mister più richiesti della A
© foto di Andrea Ninni/Image Sport

Sassuolo-Genoa di sabato prossimo, sottolinea l'edizione di Savona de La Stampa, avrà una particolare caratteristica. Le due squadre hanno i due tecnici più richiesti in serie A, Gian Piero Gasperini e Eusebio Di Francesco. Secondo i rumors di mercato il tecnico rossoblù piace a diverse squadre tra cui Lazio, Torino e Cagliari. Il neroverde è invece candidato a sostituire Mihajlovic sulla panchina del Milan. Dopo la sconfitta dell'andata, il Sassuolo cerca la rivincita anche per puntare all'Europa League: tuttavia Gasp cercherà di sfatare la tendenza negativa lontano dal Ferraris.

_______________________________________________________________________________________________

REPUBBLICA GENOVA - Genoa e Sampdoria tifosi ad alta fedeltà
07.04.2016 10:06 di Redazione Pianetagenoa per pianetagenoa1893.net articolo letto 291 volte

Repubblica Genova sottolinea oggi che l'incidenza degli abbonati di Genoa e Sampdoria è tra le più alte della serie A. Infatti, quasi l'89% degli spettatori blucerchiati sono possessori dei tagliandi stagionali: invece, per i rossoblù il dato è dell'86%. In particolare si sottolinea che le presenze genoane rispetto all'ultima stagione sono aumentate da 20.049 a 21.254
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 domenica 10 aprile 2016, 8:47

Genoa, Il Secolo XIX: "Il grifone che piace"
10.04.2016 07:28 di Antonio Gaito articolo letto 690 volte
Genoa, Il Secolo XIX: "Il grifone che piace"
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
"Il grifone che piace", titola nelle pagine sportive il quotidiano genovese Il Secolo XIX che esalta la vittoria del Genoa sul campo del Sassuolo. Pragmatico, cinico, scaltro, è questo il mix che la squadra di Gasperini usa per infliggere la terza sconfitta interna stagionale al Sassuolo. I rossoblù resistono alla pressione nel finale e confermano il ritmo altissimo: quarta vittoria nelle ultime cinque giornate ed anche a Napoli se l'era giocata.
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Re: LA STAMPA OGGI......

Messaggiodi luca100 domenica 10 aprile 2016, 22:59

LA STAMPA SAVONA- Genoa, febbre a 40 punti. Dzemaili gela il Sassuolo
10.04.2016 11:35 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 339 volte

Più forte delle assenze il Genoa ieri, sottolinea La Stampa savonese. Ancora fuori, almeno inizialmente, per prudenza Cerci, Pavoletti ed Ansaldi, Gasperini ha dovuto rinunciare anche ad Izzo, sostituito da Marchese, Un Grifone quindi con acciacchi assortiti più o meno in tutti i reparti, che però, grazie ad una gara attenta e cinica, ha battuto un avversario lanciatissimo verso l'Europa e raggiunge, con grande anticipo rispetto a quanto si potesse sperare mesi fa, quota 40 punti. Un po' di sofferenza c'è stata, racconta il quotidiano, anche per via di un avversario aggressivo che he ha spinto con continuità; il Genoa però non si è inabissato e, grazie anche ad un prudente 5-3-1-1 in fase difensiva, ha chiuso tutti gli spazi. Alla fine le uniche palle goal dei neroverdi sono ad inizio secondo tempo, per via di due errori individuali prima di Rigoni e poi di Munoz.

_______________________________________________________________________________________________

IL SECOLO XIX- Gasp: non siamo più quelli che vincono solo in casa
10.04.2016 11:25 di Manuel Piano per pianetagenoa1893.net articolo letto 473 volte
IL SECOLO XIX- Gasp: non siamo più quelli che vincono solo in casa
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Decisamente sereno Gasperini a fine partita ieri sera, racconta Il Secolo XIX. Talmente rilassato il mister che, oltre ad elogiare la prova di tutta la squadra, fa pure i nomi di qualche giocatore che ultimamente è cresciuto molto, in primis Gabriel Silva:"E' un giocatore completo che sta ritrovando continuità di rendimento e di impiego. In passato ha giocato di più Laxalt, adesso tocca a lui. E cito pure Marchese, anche lui poco impiegato per via degli infortuni, e Munoz. Ma dovrei nominare un po' tutti". Il Gasp ha anche evidenziato i tanti aspetti che sono migliorati in questo girone di ritorno:"Siamo cambiati rispetto al passato, abbiamo due punte e non tre, siamo meno veloci e meno pericolosi in attacco però magari segniamo di più coi centrocampisti, leggiamo meglio la fase difensiva ed usciamo meglio magari partendo dal basso. E poi c'è stata una crescita individuale, oltre che collettiva". Sul futuro invece pare che tutto passi ora nelle mani di Preziosi:"Parlerò col presidente a fine stagione. L'anno scorso ho fatto una scelta, poi sono successe tante cose, non sempre piacevoli quindi va rivisto un po' tutto. Magari anche la società ha altre idee. Vediamo cosa succede, ho passato la palla a Preziosi con cui ho un buon rapporto e nessuna voglia di litigare".
Immagine
Avatar utente
luca100
Forum Area Leader
Forum Area Leader

Genoani
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 53.995
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 15:09
Aggiungi voto reputazione

Prossimo

Torna a Genoa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...