Lo spazio di chi ama il cinema italiano ed internazionale

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza domenica 3 gennaio 2016, 16:59

COACH CARTER

Questo film fa parte del genere di cui parlavo nel post dedicato a School of Rock (professori alle prese con studenti problematici). Questa tematica, unita al fatto che il film di solito è in programmazione su Cinema Family, ha fatto sì che per diverso tempo ne ho evitato la visione, ritenendolo adatto per lo più ad un pubblico adolescenziale. Quando poi mi sono accorta che il protagonista è Samuel Jackson ho deciso di “to give a try”, proviamo un po', se mi fa schifo dopo 20 minuti smetto di guardare.

E il film non mi ha fatto schifo. Samuel Jackson interpreta la parte dell'allenatore di basket nella scuola del solito quartiere malfamato dove l'occupazione principale è lo spaccio e i coltelli volano come mosche. Samuel, cioè il coach Carter, mette subito in chiaro che se si vuole far parte della sua squadra bisogna firmare un contratto dove ci si impegna a non parlare come scaricatori di porto, a vestirsi decentemente, a frequentare le lezioni e avere una media superiore a un certo valore stabilito da lui. Quasi tutti accettano, firmano e iniziano a giocare e a vincere, in breve diventano la squadra numero uno, quella che non perde mai. Dopo qualche tempo il coach decide di verificare se i suoi atleti stanno rispettando le condizioni scritte sul contratto e naturalmente parecchi di loro non studiano niente, qualcuno addirittura non va neanche a lezione. Il coach si incavola alla grande e decide di chiudere la palestra: niente allenamenti, niente partite, niente campionato. Solo studio e finchè non ci saranno risultati, il basket è meglio che se lo dimentichino. Questa decisione scontenta tutti: studenti, professori, genitori, nessuno capisce quello che il coach vuole insegnare e cioè la disciplina e l'importanza dell'istruzione. Non fa tanti discorsi retorici quanto piuttosto pratici: finita la scuola, se gli studenti avranno voti troppo bassi non potranno andare al college e avranno ben poche probabilità di lasciare quell'ambiente dove o saranno uccisi o se gli va bene saranno arrestati. Per fortuna i ragazzi riescono a rendersi conto che è meglio che facciano quello che dice il coach e che grazie ai bei voti e alla bravura nel basket riusciranno ad avere una borsa di studio per poter proseguire gli sutdi e avere una opportunità nella vita.

Samuel Jackson è molto carismatico nel ruolo dell'allenatore in questo film ispirato alla vera figura del coach Ken Carter. E' interessante il messaggio che vien fuori dal film: non perchè sei un grande atleta puoi permetterti di essere un cafone e pensare che tutto ti sia dovuto. Inoltre, non perchè sei un atleta ti devi dimenticare di tutto il resto e non cercare di essere una persona più completa.
Sarebbe interessante sentire cosa ne penserebbe il pazzo insegnante di Whiplash del metodo di Carter: se lo riterrebbe “la carota”. Carter non è certo una mammola e pretende molto dai suoi allievi ma non è irrispettoso, offensivo, violento verbalmente e fisicamente, umiliante e non istiga alla cattiva competizione. Soprattutto ha qualcosa da insegnare al contrario del professore di Whiplash che non parla mai di musica, né di arte, conoscenza o condivisione e il cui scopo finale non è formare un artista bensì un virtuoso dello strumento.

“Coach Carter” è in programmazione su Cinema Family lunedì 4 gennaio alle 3.40 e sabato 23 gennaio alle 6.20
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza domenica 10 gennaio 2016, 17:12

TOGETHER WITH YOU
Solitamente i film cinesi che arrivano qua da noi o sono film in costume o sono film d'azione (o in alternativa film d'azione in costume). E anche estendendo il discorso al resto dell'Asia non si va molto oltre i film giapponesi horror e di animazione. I tempi del grande Kurosawa poi, sono passati da un pezzo. Negli anni passati ho frequentato un po' il Far East Film Festival; non ero un'habituè ma ho visto abbastanza per farmi un'idea di quanto vasto sia invece il mondo cinematografico asiatico. Ogni genere è esplorato, spesso in modo bizzarro o comunque in un modo che si discosta da quello che siamo abituati a vedere in occidente.
“Together with you” non è un film particolarmente bizzarro ma sicuramente nel raccontare la storia si discosta da quei cliché che spesso fanno parte della narrazione di un film occidentale.

La storia si svolge nella moderna Cina dove un uomo rimasto vedovo e suo figlio lasciano la loro modesta cittadina per raggiungere la tentacolare Pechino. Il figlio è assai bravo nel suonare il violino e il padre spera di poterlo far studiare in una prestigiosa scuola che lo porti ad avere una fulgida carriera da musicista che gli valga fama e fortuna. Ma nonostante il figlio faccia una bellissima figura alle audizioni, non viene ammesso alla scuola perché non residente a Pechino.
Il padre si rivolge allora ad un insegnante privato, un tipo particolare che si cambia raramente (se non mai) di abito, litiga per il carbone con la vicina, vive in casa con trenta gatti e la casa stessa è più che altro una topaia. L'insegnante è un buon insegnante ma un giorno il padre assiste a un concerto dove si esibisce un famosissimo violinista il quale, al termine dell'esibizione, chiama sul palco il suo amato maestro che ha reso possibile la sua carriera. Al padre appare chiaro che il figlio non potrà far strada se proseguirà a studiare con l'insegnante amante dei gatti e va a chiedere all'altro maestro se può accettare il figlio come studente. Nel frattempo il figlio ha però venduto il suo violino, unico ricordo di sua madre...

Il film riesce a trasmettere empatia verso i suoi personaggi; man mano che la storia procede ci si affeziona a questo ragazzino gentile, al suo affettuoso padre abituato a una vita semplice e disposto a fare sacrifici per dare al figlio una vita più agiata. Si vede anche l'atteggiamento di reverenza che ha questo anziano padre nei confronti delle persone più istruite, i doni che porta quando va a far visita, la vergogna per aver dimenticato di levarsi le scarpe prima di entrare nella casa del secondo insegnante, il pranzo che cucina al primo insegnante per poi chiedergli di terminare le lezioni. Ci sono poi i due maestri, uno col rimpianto di non aver preso l'occasione di stare con una donna amata e l'altro che ha un po' perso l'entusiasmo che aveva in gioventù per la musica. Infine la ragazza di buon cuore che ama ascoltare il violino e che non ha molta fortuna con gli uomini.
Affiorano temi come l'amore per la musica quale balsamo per l'animo ma anche situazioni in cui la musica non può lenire la malinconia e anzi, quando la sofferenza è troppa, anche la musica ne risente.
Un film “semplice”, ambientato nella moderna Cina e con un finale che non penso si sia mai visto in un film occidentale.

“Together with you” è disponibile su on demand.
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza martedì 19 gennaio 2016, 14:37

COPPIA DI THRILLER
Questa volta consiglio la visione di una coppia di film simili per genere e per data di realizzazione.

Il primo film è “Uno sconosciuto alla porta” (1990). La storia è ambientata a San Francisco, nell'elegante quartiere di Pacific Heights (anche se il film è stato girato in un'altra zona della città). Una giovane coppia di belle speranze si indebita per comprare la casa dei suoi sogni. Per riuscire a pagare la banca, i due fidanzati mettono in affitto due dei tre appartamenti di cui si compone la casa; all'inizio fanno le cose per bene: chiedono agli aspiranti locatari referenze e disponibilità a pagare in anticipo ma quando si presenta uno strano personaggio che gli fa intravvedere i dollaroni nel portafoglio, abbassano la guardia. E lo strano personaggio non è altri che un abile truffatore dalla precaria stabilità mentale che si installa in casa prima che i padroni possano impedirglielo. E perchè poi avrebbero dovuto impedirglielo visto che sembrava un individuo dotato di parecchio denaro sonante? Perchè di tutto quel denaro loro non ne vedranno il becco e anzi si ritroveranno a doverne sborsare un bel gruzzolo.

Il film ha una bella suspence, Michael Keaton è convincente nel ruolo dello psicopatico. Tra l'altro nel 1989 aveva interpretato, con ben altri intenti, un altro matto nell'esilarante commedia “Quattro pazzi in libertà” e anche il suo Batman non era del tutto assente da comportamenti disturbati.
I due fidanzati sono interpretati da Matthew Modine e Melanie Griffith.

E' senza dubbio inquietante il modo in cui nel film il truffatore si installa nella casa dei due ingenui fidanzati sfruttando gli appigli che la legge offre. Sebbene questo sia un film e quindi le vicende narrate non siano veritiere, la storia è stata ispirata da una brutta esperienza che lo sceneggiatore aveva avuto con un affittuario che non gli voleva pagare la pigione e che lo ha costretto ad affrontare una lunga e costosa causa per liberarsi di lui.

Immagine

Il secondo film è “Per legittima accusa” (1993). La protagonista è un avvocato che accetta di difendere un uomo affascinante dall'accusa di uxoricidio. L'incauta legale inizia ad avere qualche ripensamento quando il suo cliente mostra nei suoi confronti dei comportamenti da stalker. Ma è meglio non svelare troppo della trama per non rovinare la visione.

Il cliente è interpretato da Don Johnson che aveva all'epoca un discreto successo, dovuto soprattutto al telefilm “Miami Vice” ed era allora sposato con Melanie Griffith.
L'avvocato è invece Rebecca De Mornay, attrice forse un po' monocorde.

Durante il film si sente spessissimo una certa melodia e più la sentivo, più sapevo di averla già sentita. Finalmente l'illuminazione. Per controllare se la mia idea era giusta sono andata a riguardare i titoli di testa e ho avuto la conferma: l'autore della colonna sonora è nientemeno che Howard Shore, autore anche della colonna sonora della trilogia de “Il signore degli anelli”. Caro Howard ti ho beccato: per una delle melodie della trilogia dell'anello hai riciclato il lavoro di qualche anno prima. E hai fatto bene perchè questa melodia sta meglio in un film fantasy che non in un legal thriller.

Immagine

I film dei primi anni '90 hanno una atmosfera particolare, era il periodo immediatamente pre-internet. I computer si vedevano solo in qualche ufficio e i telefoni cellulari erano appannaggio di qualche manager che li sfoggiava per mostrare agli altri la sua posizione. Lo psicopatico del primo film fa un sacco di lavoro manuale e si serve di pacchi di elenchi telefonici per trarre informazioni sulle sue potenziali vittime.
Non c'erano le enormi macchine monovolume tipiche degli anni successivi; la facevano ancora da padrone le tre volumi, così adatte per gli inseguimenti, soprattutto a San Francisco.
L'abbigliamento risente ancora dell'influenza degli anni '80, giacche ampie con famigerate spalline, orecchini e pettinature gonfie ma tutto è più sobrio e meno vistoso, meno esagerato.
I cinque attori principali di questi due film sono facce “tipiche” di quel periodo. Anche se tutti hanno lavorato sia prima che dopo, si può dire che hanno avuto il loro momento di maggior gloria proprio nel periodo a cavallo tra gli anni '80 e '90.

Insomma, per una serata all'insegna della suspence, entrambi i film sono su on demand
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi lf2tim domenica 14 febbraio 2016, 11:06

Buongiorno,
non so se si possa scrive qui, ma non ho trovato di meglio.
Oggi, 14.02.2016 su Sky Cinema Cult per la maratona "Strani amori" viene programmata una serie di film che mi sembrano molto interessanti.
Saluti

Luciano
lf2tim
Esordiente
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 2 agosto 2015, 16:16
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza lunedì 15 febbraio 2016, 16:01

UNDER THE SKIN
Dopo l'overdose di X-Files ritorno a vedere film.
Questa volta segnalo “Under the Skin”, film molto dibattuto. Da una parte ci sono i fans sfegatati che gridano al capolavoro, dall'altra ci sono i detrattori che bollano il film come ripetitivo e noioso. Io ne sono rimasta colpita e invito alla visione per farsene una idea personale.

Trama del film: una misteriosa ragazza di bell'aspetto, che ogni tanto si incontra con un altrettanto misterioso motociclista, si aggira per la Scozia a bordo di un furgone. E' molto interessata agli uomini: con la scusa di chiedere indicazioni stradali cerca continuamente di attaccare bottone con loro. Un uomo accetta di andare insieme a casa di lei ma le cose non vanno come lui si aspetta: egli si ritrova in una surreale stanza nera dal pavimento riflettente dove la ragazza inizia a svestirsi. Lui è affascinato, avanza verso di lei ma a ogni passo sprofonda in uno strano liquido da cui non emergerà più.
E anche il secondo e il terzo uomo che lei abborda non hanno un destino migliore ma l'incontro con il quarto uomo, diverso da tutti gli altri, dà inizio alla svolta.

Non viene spiegato il motivo per cui la ragazza uccide gli uomini. D'altronde, perchè viene compiuta la violenza? Ci sono molti motivi: la difesa, la vendetta, l'indifferenza verso la sofferenza altrui (nel film vedasi la straziante scena del bambino), il desiderio di prevaricazione, il tornaconto personale, la paura del diverso. L'elenco potrebbe continuare. E l'ultimo personaggio che la ragazza incontra è così tanto diverso da lei?
Il fatto che il film lasci molto al non detto è positivo perchè permette allo spettatore di fare le proprie considerazioni. Il ritmo non è veloce, non c'è un montaggio adrenalinico ma questo non costituisce un difetto; proprio perchè non si è bombardati da una caterva di parole e immagini si riesce a entrare nell'atmosfera del film senza esserne schiacciati.
L'aspetto visuale è tuttavia interessante al punto che a volte le immagini scavalcano il piano intellettuale per arrivare direttamente a quello emotivo. La stanza nera è senza dubbio ipnotica e anche altre scene presentano effetti visivi che si vedono raramente. Lo stile predominante è tuttavia iper realistico, la realtà fotografata così com'è, senza “mascheramenti” cinematografici; la realtà così come la ragazza a poco a poco si immerge.

UNDER THE SKIN è su on demand

Immagine
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza sabato 5 marzo 2016, 22:25

BIRDMAN
Tempo fa ho letto una intervista a un famosissimo cantante che raccontava di come in gioventù, quando era all'apice della carriera, si chiedesse spesso se la gente stesse pensando a cosa lui stava facendo in quel dato momento e a quanto spesso lui fosse nei discorsi degli italiani. E' indubbio che per l'uomo di spettacolo, l'ego sia una componente fondamentale. Il desiderio di trovarsi di fronte alle folle, di conquistarle, di sentirsi acclamato, di essere al centro dell'attenzione spingono spesso il cantante e l'attore a tirar fuori quello che in effetti affascina e conquista il pubblico.
In questo film, il protagonista principale è un attore la cui carriera è in declino; è ancora riconosciuto dalla gente, ma sono lontani i tempi in cui interpretava un eroe mascherato e la gente stravedeva per lui. Ma lui ha bisogno di sentirsi importante, non accetta questo declino e per questo motivo sta allestendo l'adattamento di un'opera teatrale che dovrebbe riportare la sua carriera ai fasti di un tempo.
Ma, come ci mostra il film, non è solo l'attore che desidera essere qualcuno; tutti desiderano essere qualcuno, tutti ambiscono a essere in qualche modo importanti. Desiderano esserlo i figli per i propri genitori, chi è in coppia ambisce a esserlo per il partner. E cosa sono in fondo i social network se non un modo per mettere in mostra se stessi e sperare di ricevere commenti, possibilmente positivi? Sì perchè è l'avere i consensi a essere fondamentale; non è che importi tanto il perchè li si riceva. Anzi, di solito più si fa qualcosa di futile e più le masse ne sono interessate. Si arriva al punto da confondere chi si è con l'immagine che ne hanno gli altri. Esiste l'identità se qualcuno di esterno non ne comprova l'esistenza?
Il film mi ha ispirato questa riflessione ma ce ne sono diverse altre che si potrebbero fare ed è per questo che consiglio senz'altro la visione di quest'opera.
Molto belle le tante sequenze senza stacchi di montaggio, con la macchina da presa che si muove a volo di uccello.

Birdman è in programmazione martedì alle 11.30 su Sky Cinema 1 e su on demand
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza domenica 27 marzo 2016, 21:14

COPPIA DI FILM PIXAR

Non tutti sono fan dei film di animazione, anche io in realtà li guardo e non li guardo, dipende. Ma devo dire che le storie dei film Pixar sono solide e sono spesso raccontate in un modo non banale.
In questi giorni in cui c'è il canale dedicato a Pixar, mi permetto di segnalare due film su tutti.
1) UP - Film veramente molto poetico dove le emozioni dei personaggi sono esposte in maniera ottima e per niente dozzinale. Inoltre, sebbene le opere Pixar siano visivamente molto curate, trovo che i personaggi dei vari film tendano a fare delle espressioni che si somigliano tra loro. In questo film ho notato maggiore originalità e naturalezza nell'espressività dei personaggi.
2) Monster's e Co - Al di là della comicità ma anche del sentimento che c'è in questo film (il finale poi davvero commovente), mi ha sempre colpito questo: il protagonista buono è il migliore nel suo settore, è colui che spaventa di più i bambini e quindi produce più energia per la sua azienda e comunità. Lui fa il suo dovere senza minimamente pensare che quel sistema non sia la cosa più giusta. E' solo vedere la realtà da un'altra faccia che gli fa capire che quello che era stato insegnato a lui e agli altri non era la cosa migliore, nè per la sua stessa comunità nè per quello che ne sta al di fuori.
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza domenica 10 aprile 2016, 21:24

TIN MEN – 2 IMBROGLIONI CON SIGNORA
Nella Baltimora dei primi anni ‘60 e in una giornata in cui sono particolarmente nervosetti, due venditori di rivestimenti in alluminio per case fanno conoscenza scontrandosi con la macchina. Entrambi inviperiti per la cosa (uno dei due stava per giunta uscendo dall’autosalone con la Cadillac nuova), iniziano a farsi la “guerra” a suon di colpi sempre più bassi.
La storia sembra quasi un pretesto per mostrare la vita di questi piazzisti dell’alluminio (i “tin men” del titolo): i loro metodi alquanto fantasiosi per concludere contratti, le cene di gruppo la sera tardi dopo aver cercato di imbonire gli ultimi clienti della giornata, i trucchi psicologici per mostrarsi onesti agli occhi dei potenziali compratori. E per giunta in un momento per loro difficile essendo tutti quanti sottoposti a un processo da parte di una commissione che deve accertare se i piazzisti hanno violato la legge usando metodi di vendita truffaldini.
Danny De Vito e Richard Dreyfuss sono i protagonisti in un nutrito cast di ottimi attori di cui non si sanno i nomi ma si conoscono le facce per averle viste in diverse altre pellicole.
Barbara Hershey interpreta la signora del titolo italiano e cioè la moglie del personaggio di De Vito.
Inoltre, i fan della musica anni ‘80 possono vedere e sentire esibirsi i Fine Young Cannibals in quattro canzoni.

Molto bella anche la locandina del film
Immagine

Tin men è in programmazione su Sky Cinema Classics giovedì 14 aprile alle ore 4.10 e alle ore 17.30 e su on demand.
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi aangeloo domenica 10 aprile 2016, 22:08

qlc su Bolliwood ?
possibile che non ci sia qlc film decente sulle migliaia che sfornano ogni anno ??
Immagine[/U
Avatar utente
aangeloo
Espulsi
Espulsi
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 4.802
Iscritto il: martedì 4 marzo 2014, 18:48
Località: Vicino a Milanello
Aggiungi voto reputazione

Re: Consigli film per la settimana

Messaggiodi kukuviza lunedì 11 aprile 2016, 8:49

Non capisco la domanda. Io segnalo film che danno su Sky. Tempo fa passava "The millionaire", film dal cast indiano ma di produzione inglese, non certo Bollywood. Ma non mi risulta che nemmeno al cinema si vedano film di Bollywood.
Avatar utente
kukuviza
Attivo
 
Anni di iscrizioneAnni di iscrizione
Messaggi: 204
Iscritto il: martedì 27 gennaio 2015, 3:20
Aggiungi voto reputazione

PrecedenteProssimo

Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Powered by phpBB © phpBB Group
Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Inserisci l'indirizzo e-mail con cui ti sei registrato

Recupera il tuo Sky iD
Ti informiamo che a breve riceverai via mail il tuo username
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Recupera password
Username non trovato in archivio.
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...